Pensione di cittadinanza: come funziona, requisiti ISEE, a chi spetta?

«Pensione di cittadinanza 2019 cos'è e come funziona, requisiti ISEE e a chi spetta l'aumento pensioni fino a 780 euro di integrazione pagata dallo Stato»

Pensione di cittadinanza 2019: cos'è e come funziona per i pensionati, requisiti ISEE per l'aumento pensioni fino a 780 euro di integrazione pagata dallo Stato.

 

La pensione di cittadinanza è la nuova misura prevista dalla legge di Bilancio 2019 e dal decreto 4/2019 convertito in legge.

 

In base alle ultimissime novità, la pensione di cittadinanza 2019 sarà pagata in contanti sull'assegno pensione senza l'obbligo di usare della Carta Pensione di cittadinanza.

 

Pensione di cittadinanza cos'è?

Pensione di cittadinanza cos'è?

  • La pensione di cittadinanza, insieme al reddito di cittadinanza, è da sempre una misura chiave del programma politico del M5S e che finalmente, dal 2019, vedrà luce grazie alla legge di bilancio 2019, la prima Manovra targata 5 Stelle-Lega.

  • Dalla sua nascita ad oggi, il Movimento 5 Stelle ha sempre parlato ed auspicato l'introduzione in Italia del reddito di cittadinanza per chi è senza lavoro ed ha un basso reddito e della pensione di cittadinanza per i pensionati che hanno un reddito di pensione al di sotto della soglia di povertà stabilita dall'ISTAT in 780 euro netti al mese.

  • Infatti secondo i fondatori del Movimento, Beppe Grillo e il defunto Gianroberto Casaleggio, le società moderne sono impostate sul reddito e senza quest'ultimo un singolo individuo è tagliato fuori da ogni tipo di bene e servizio.

  • Ed è per questi motivi che lo Stato deve mettere tutti nella condizione di ricevere un reddito minimo garantito per far fronte alle spese di prima necessità ma questo aiuto contro la povertà, non è come pensa la maggior parte degli sciettici, un contributo per stare sul divano senza fare niente ma un incentivo e un sostegno economico per tornare in pista ed uscire dalla situazione di povertà e di esclusione sociale, in cui un cittadino e la sua famiglia, può trovarsi in qualsiasi momento a causa della perdita del posto di lavoro.

 

Andiamo ora a vedere la pensione di cittadinanza 2019 come funziona.

 

Pensione di cittadinanza 2019 come funziona:

Come funziona la pensione di cittadinanza 2019?

La pensione di cittadinanza, in pratica è l'estensione del reddito di cittadinanza ai pensionati a basso reddito.

Ciò significa che a tutti coloro che si trovano sotto la soglia di povertà dichiarata dall'Istat ossia 780 euro netti al mese, spetta un'integrazione dell'importo della pensione fino al raggiungimento della suddetta soglia.

 

Vediamo due esempi per capire meglio questa riforma:

Pensionato solo che si trova sotto la soglia di povertà: i pensionati che vivono da soli e hanno una pensione che si trova sotto la soglia di povertà, percepiscono con la PdC, una somma in denaro fino a 780 al mese se in affitto e a 630 euro se con casa di proprietà.

 

Pensionati coniugi che si trovano sotto la soglia di povertà: le cifre cambiano invece quando si parla di una famiglia e di due coniugi. In questo caso l'ammontare delle pensioni percepite da moglie e marito devono essere sotto i 1170 euro al mese per ricevere la pensione di cittadinanza.

Se ad esempio è solo il marito a ricevere la pensione di cittadinanza di 500 euro (e la moglie non la percepisce) ci sarà un'integrazione mensile di euro 670 in modo che i due coniugi percepiscono 1170 euro al mese.

 

Volendo fare un altro esempio nella stessa casistica, se il marito guadagna 500 euro di pensione e la moglie anche, ci sarà un'integrazione di euro 170 ogni mese, per arrivare al reddito di 1170 euro mensili.

 

Pensione di cittadinanza pagamenti: a differenza dei pagamenti Reddito di cittadinanza, possono avvenire anche con accredito Inps sulla pensione.

 

A chi spetta la Pensione di cittadinanza 2019: requisiti ISEE e reddito

Pensione di cittadinanza requisiti ISEE 2019: vediamo ora a chi spetta la pensione di cittadinanza.

La pensione di cittadinanza spetta a tutti i pensionati che hanno un reddito mensile sotto la soglia di povertà.

 

Ecco i requisiti per avere diritto alla pensione di cittadinanza:

  • essere cittadini italiani, o in alternativa di uno Stato membro UE, o extracomunitari in possesso del regolare permesso di soggiorno;

  • essere residenti in Italia da almeno 10 anni di cui gli ultimi 2 anni in maniera continuativa;

  • patrimonio immobiliare detenuto in Italia o all'estero inferiore a 30.000€;

  • patrimonio mobiliare inferiore a 6.000 euro + 2.000 euro per ogni componente successivo al primo, fino ad un massimo di 10.000 euro. Inoltre, questo limite aumenta di altri 5.000 euro in caso di presenza di una persona con disabilità nel nucleo familiare;

  • reddito familiare non superiore a 7.560 euro aumentata a 9.360 in caso di abitazione in affitto.

  • avere 67 anni e appartenere ad un nucleo familiare di soli over 67, fatta eccezione dei nuclei con disabili gravi.

I requisiti pensione di cittadinanza sono gli stessi requisiti Reddito di cittadinanza mentre ecco quanto spetta di importo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA