Il ricordo di un campione

Addio a Fernando Atzori, storia della boxe italiana e oro olimpico

E’ morto mio zio il campione di boxe Fernando Atzori, fratello di mia nonna materna e orgoglio di tutta la famiglia. Ha vinto l'oro alle Olimpiadi di Tokyo

10 novembre 2020 17:22
Addio a Fernando Atzori, storia della boxe italiana e oro olimpico

Il mondo della boxe italiana, oggi, piange un vero campione, si è spento da poche ore Fernando Atzori, un sardo doc e fratello di mia nonna materna. Un uomo di cui tutta la famiglia ne è sempre andata fiera per le sue gesta e per la persona che era.

 

Ricordo ancora una vacanza dei miei genitori in una Sardegna di 20 anni fa, quando dalla costa decisero di andare a trovare i miei zii in vacanza ad Ales, il paese di origine dello zio Fernando e di mia nonna Esterina, che si trova al centro dell’isola. Li chiamarono e furono subito invitati a passare lì il ferragosto. 

 

Quel giorno arrivarono di buona mattina e tra una chiacchiera e l’altra si fece subito l’ora di pranzo. La giornata era torrida, sole fortissimo tipico della terra sarda e il pranzo era in giardino sotto una tettoia, niente di strano direte voi e invece no, perché ad un certo punto con 40° gradi all’ombra, gli zii si presentarono a tavola con un brodo fumante! Mia mamma incredula disse “certo co’ sto caldo ci voleva.” E zio Fernando le rispose: “la tradizione è tradizione, voi avete il pollo con i peperoni e noi il brodo! 

 

Zio Fernando è stato un campione nella vita sportiva e nella vita di tutti giorni, la sua carriera? Ricca di traguardi e vittorie: campione d'Italia nei pesi mosca a Pesaro nel 1963, medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo a Napoli, titolo italiano e quello mondiale militare a Tunisi. Ma il traguardo di cui andava, e andavamo, più fieri è stato l'oro alle Olimpiadi di Tokyo 1964. Da pro ha poi vinto il titolo europeo dal 1967 al 1973. E nel 1975 si è ritirato dalla boxe.

 

I funerali si svolgeranno il 19 novembre a Firenze, città che ha adottato zio sin da giovane.

 

"Il presidente Vittorio Lai, a nome e per conto di tutto il movimento pugilistico Nazionale, esprime grande cordoglio per la dipartita del grande Fernando, stringendosi idealmente attorno alla sua famiglia colpita da questo tremendo dolore", si legge nella nota diffusa della Fpi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA