Cronaca Champions League

Champions league Real Madrid-Inter: 3-2! Conte in fondo al girone.

I nerazzurri dopo le prime due partite con Borussia Monchengladbach e Shakhtar in cui hanno ottenuto solo due punti devono scalare la classifica.

3 novembre 2020 22:58
Champions league Real Madrid-Inter: 3-2! Conte in fondo al girone.

Champions league 2020/2021 Real Madrid-Inter:

 

L’inter stasera affronterà i Blancos al Santiago Bernabeu, con due punti nel girone dopo le prime giornate.

 

Conte non può più sbagliare. Se non dovesse arrivare una vittoria bisognerà fare una triade di vittorie nei match di ritorno per poter ambire agli ottavi di finale. Il mister non potrà contare sul suo uomo migliore: Romelu Lukaku infatti non sarà della gara poiché è ancora fermo ai box.

 

Probabile spazio a Perisic accanto a Lautaro, che deve prendersi la squadra in spalla dopo le ultime pessime prestazioni fornite.

 

Champions league 2020/2021 Real Madrid-Inter: dove vederla?

Dove vedere la partita Real Madrid-Inter di stasera:

La gara si potrà seguire dalle ore 21 su:

  • Sky Sport e  Sky Calcio 2;

  • in chiaro su Canale 5.

 

Real Madrid-Inter, formazioni:

Le probabili formazioni:

  • Real Madrid (4-3-1-2): Courtois; L. Vazquez, Varane, S. Ramos, Mendy; Valverde, Casemiro, Kroos; Asensio; Benzema, Hazard. Allenatore.: Zidane

  • Inter (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Vidal, Brozovic, Young; Barella; Lautaro, Perisic. Allenatore: Conte.

 

Real Madrid-Inter primo tempo:

Prima frazione di grandi emozioni, una partita che da subito l’Inter ha provato a gestire. Dopo 10 minuti gli ospiti hanno una grande occasione con Barella che da ottima posizione di testa colpisce la traversa. Un goal divorato, ma i nerazzurri vogliono imporsi. Il Real prova a reagire, ma gli spazi sono tanti, i difensori aspettano gli attacchi degli uomini di Conte sino alla trequarti aggredendoli poi in seguito. Hakimi ha due papabili ripartenze a disposizione, ma sbaglia clamorosamente la scelta. Il più vivace sembra essere Vidal,  che ci prova da lontano sfiorando il palo e recupera svariati palloni in mezzo al campo.

 

Al 25’ però si sblocca la partita a favore degli spagnoli, che sfruttano bene una delle prime occasioni a disposizione: sull’ennesimo errore dell'esterno algerino, Benzema a tu per tu con il portiere non sbaglia. Partita che inizia a inclinarsi dalla parte del Real, che prima spreca malamente una palla goal con Valverde a pochi passi dalla porta e poi sugli sviluppi di un calcio d’angolo il solito Sergio Ramos raddoppia. 2-0 Madrid.

 

L’Inter a quel punto deve per forza segnare se vuole rimanere in gara e lo fa. Verso la fine del primo tempo Lautaro Martinez  in area, su un grande tacco di Barella, si gira bene battendo Courtois. Distanze accorciate e un secondo tempo pronto a regalare ancora più emozioni.

 

Secondo tempo:

Il secondo tempo riparte con entrambe le squadre che gestiscono il possesso di palla senza però infliggere colpi decisivi. L’Inter tenta parecchi lanci con la speranza che arrivi un episodio su un errore avversario. Sui calci d’angolo si gioca quasi sempre con l’uomo che accorcia per poter costruire le azioni senza subire il contropiede. Il Real Madrid non vuole correre rischi, preferisce palleggiare nella propria metà campo facendo correre molto i nerazzurri che tentano il pressing alto. 

 

Al 67’ però arriva l’azione d’oro che cambia le sorti della gara: su un bel lancio in mezzo Lautaro devia di testa allungando la sfera dalle parti di Perisic, che insacca il pareggio. Partita totalmente riaperta. Il Real va in crisi e rischia di prendere due volte il ribaltone prima con  Martinez che su un tre contro tre tenta la soluzione personale a giro con palla che va di poco fuori e poi Perisic da buona posizione tira alto sfiorando l’incrocio. I padroni. di casa effettuano cambi inserendo Vincius Jr e Rodrigo che si rivelano le messe vincenti di Zidane. Scatto rapidissimo di Junior che mette un bel diagonale in mezzo per Rodry che non sbaglia dal limite dell’area.

 

L’Inter tenta il tutto per tutto con degli attacchi finali che però sono vani, finendo per perdere 3-2 al fischio finale. Dopo una grande rimonta subire un goal a pochi minuti dalla fine è stato un colpo di grazia per gli uomini di Conte, che giocano tutto sommato una bella gara rimanendo però ultimi del girone. Ora devono arrivare le vittorie se si vuole svoltare in questa Champions League.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA