Ritratti sportivi

Erling Haaland: età, carriera, stipendio e biografia del norvegese

Un ragazzo giovanissimo dalle doti impressionanti. Una vita seguendo le orme del padre. Ha battuto tutti i record giovanili, fulcro della nuova Norvegia

23 novembre 2020 17:11
Erling Haaland: età, carriera, stipendio e biografia del norvegese

Ai nostri giorni oramai il calcio sta saltando le tappe con i giovani atleti. Se uno a 18 anni non ha già esordito o mostrato qualcosa di importante il suo trampolino di lancio si riduce sempre di più.

 

Non è però il caso del norvegese, che in pochi anni ha dimostrato di essere non solo un futuro campione, ma una certezza per il calcio moderno, che lo considera già un fuoriclasse.

 

L'Infanzia di Erling Haaland

Erling Braut Haaland è nato il 21 luglio del 2000 in Inghilterra, a Leeds. Norvegese a tutti gli effetti, così come i suoi due fratelli Astor e Gabriele, con cui ha condiviso la propria vita quotidiana sino poco tempo fa.

 

La sua nascita in Gran Bretagna è a causa di Alf-Inge, suo padre, che a quei tempi giocava nel Leeds United, dopo un percorso tra le fila di grandi squadre come il Nottigham Forrest e il Manchester City. Il sogno era quello di vedere il secondogenito seguire le sue orme, allenandolo da subito per i grandi palcoscenici. Essendosi ritirato nel 2012 ha potuto mostrare al figlio sin dalla nascita le tecniche migliori per affrontare il calcio moderno.

 

Senza sapere però che quel ragazzone dal ciuffo biondo sarebbe diventato l’icona della modernità calcistica negli anni a venire. La sua caratteristica principale è l’utilizzo del fisico impressionante. Infatti Haaland è alto 1,94 e già da bambino aveva un stazza ben superiore alla norma.

 

Haaland, la carriera:

Il suo inizio di carriera però non è propriamente dei migliori e inizia con grandi difficoltà. Il padre lo sprona molto a andare in palestra per crescere fisicamente poiché nonostante la sua altezza, era fisicamente gracilino. Mangiava due volte al giorno il pranzo e due volte la cena, occupando tantissimo tempo alla dieta ingrassante. L’obiettivo è farlo divenire una macchina da guerra. 


Inizia nel Bryne dove gioca per tre anni nelle giovanili, mostrandosi un prodigio nel segnare molto. Il debutto però tra i professionisti non è dei migliori. Esordisce il 12 maggio 2016, ottenendo le sue prime 16 presenze senza però segnare. Le sue prestazioni non convincono e viene ceduto al Molde, che è una delle squadre principali norvegesi della prima divisione. Una grande opportunità per lui, ogni norvegese che sognava il pallone voleva giocare con loro. Haaland esordisce il 6 giugno 2017, ma il primo goal arriverà due mesi dopo in una sfida contro il Tromso, vinta per 2-1 grazie alla sua rete. Da lì comincia a sbloccarsi, la giovanissima età lo aiuta e il suo valore aumenta velocemente. Riuscirà in quella stagione a siglare anche 4 reti in 20 minuti, stabilendo un record per il campionato norvegese. 

 

Alla fine della stagione vi sono diverse squadre che lo vorrebbero acquisire, ma lui non desidera andare in un top club che lo rischi di bruciare subito. L’età ha le sue fasce di tempo, e quello non era ancora quello giusto. Decise alla fine di accettare la corte del Salisburgo, che seppur giocando in un campionato di medio livello, partecipa ogni anno alla Champions League. Sarà il suo primo grande passo verso la gloria. Segna subito alla sua prima partita con gli austriaci. Fisicamente diventa sempre più grosso raggiungendo i livelli sperati qualche anno prima.

 

Il 17 settembre 2019 scrive la storia, siglando tre reti nel rimo tempo contro il Genk, all’esordio assoluto in Champions League. Le testate giornalistiche impazziscono per lui, nessun ragazzo del nuovo millennio aveva avuto un impatto del genere nella competizione più affasciante di tutte.

 

Chiuderà il girone a dicembre con un eliminazione dal torneo ma con ben 8 reti in 6 gare. Un fenomeno vero. In campionato non è da meno con 16 goal in 17 gare. Il girone di andata è un vero successo. Vorrebbe fare le fortune del Salisburgo ma a Gennaio, durante il mercato di riparazione, si presenta il Borussia Dortmund. I tedeschi stanno instaurando un progetto serio e competitivo, e ricercano un’attaccante molto prolifico per il loro gioco. Per l’incredibile cifra totale di 125 milioni di euro, tra bonus, stipendio clausola rescissoria.

 

In Germania avrebbe avuto lo spazio necessario per esprimersi, nonostante la sua ambizione fosse di andare passo per passo, il Dortmund è un gradino importante e coerente per il suo modo di giocare. 

 

Il giallonero nel destino di Haaland:

La sua più grande fortuna sono sempre stati gli esordi nelle nuove squadre. Si presenta con una tripletta clamorosa in un tempo, da neo entrato contro l’Augusta. Nessuno può credere a quello che vede, un ragazzo di diciotto anni che inquadra la porta con la stessa facilità con cui apriamo le finestre.

 

Ha il goal nel sangue e di fronte a certi numeri si sospetta di avere una futura leggenda in squadra. Non ha intenzione comunque di fermarsi, siglando altri 4 goal nelle due gare successive con il Colonia e l’Union Berlino. In tre gare nel massimo campionato tedesco, ha già fatto 7 goal

 

Anche in Champions League non si smentisce segnando due reti al primo round degli ottavi contro il PSG. Al ritorno i francesi riescono a ribaltarla passando il turno e fine partita tutti i giocatori del Paris si sono immortalati mentre rappresentavano l’esultanza di Haaland ( in una posizione di meditazione). Uno sfottò a cui l’attaccante ha risposto ridendo: “Mi stanno elogiando”.

Terminerà l’intera stagione con 44 goal in 40 partite, di cui 12 in 8 gare di Champions. Numeri impressionanti se si pensa che il ragazzo ha appena compiuto vent’anni. Il futuro è dalla sua parte.

 

Erling Haaland in Nazionale: 

Gioca con la Norvegia in tutte le fasce possibili, dall’Under-15 sino alla prima squadra. Lo scorso anno durante l’Europeo U-21 ha siglato la bellezza di nove reti in una gara, divenendo poi marcatore del torneo.

 

Ad oggi è un punto fisso della Nazionale maggiore. Un team di giovani promesse capitanate da una punta fenomenale.

 

Vita privata di Erling Haaland: 

Non si sa molto delle relazioni del norvegese. I suoi allenatori raccontano spesso che fosse stato fidanzato con la stessa ragazza per anni, che lo veniva a vedere agli allenamenti. Di recente Haaland ha dichiarato di non aver tempo per una relazione poiché deve allenarsi tutto il giorno.

 

Stipendio e valore di mercato:

Erling Haaland da gennaio 2020 guadagna 8 milioni netti l'anno per un complessivo totale di 80 milioni netti in 5 anni (sino al 2024).

 

Il suo valore di mercato ha continuato ad aumentare,  passando da 20  a 80 milioni di euro. Si stima che per la giovane età e il potenziale infinito che può ancora raggiungere, presto potrebbe valere sui 160/170 milioni.


Scheda giocatore, Haaland: età, altezza, soprannome, stipendio, valore

  • Nome completo: Erling Braut Haaland;

  • Erling Haaland età: 20 anni;

  • Erling Haaland altezza: 194 cm;

  • Erling Haaland Soprannome: "The Manchild”;

  • Erling Haaland Nato a: Leeds;

  • Erling Haaland Data di nascita: 21/07/2000;

  • Erling Haaland Genitori: Al-Inge Haaland e Gry Marita;

  • Erling Haaland Fratelli: Astor e Gabrielle Haaland;

  • Erling Haaland Instagram: @erling.haaland;

  • Erling Haaland Stipendio: 8 milioni;

  • Erling Haaland Valore di mercato: 80 milioni.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA