Europeo Under-21

Europeo raggiunto dagli azzurrini: Lussemburgo-Italia 0-4

Dopo sette vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, per un complessivo di 22 punti, l'Italia U-21 si qualifica ai prossimi Europei in testa al girone.

16 novembre 2020 14:08
Europeo raggiunto dagli azzurrini: Lussemburgo-Italia 0-4

La squadra di Paolo Nicolato continua a regalare grandi soddisfazioni ai tifosi Italiani: ieri dopo un pirotecnico 4-0 ai danni del Lussemburgo è arrivata la qualificazione ai prossimi Europei.

I giovanissimi si sono dimostrati un gruppo solido, con diversi talenti che presto spiccheranno il volo nel calcio dei grandi.

 

La gara:

Allo Stade Municipal de Differdange arriva una grande Italia, che dopo aver sfiorato l’impresa nello scorso Mondiale, ora può rifarsi in Svezia e Ungheria il prossimo giugno. L’Europeo U-21 è una delle competizioni più affascinanti che ci sia, per grandi talenti e giovani promesse da scoprire. 

 

La nostra Nazionale storicamente fa  parte dei top team, e ieri sera , seppur giocando con una squadra modesta, non si è fermata un attimo, lanciando diverse frecciatine a chi sostiene che nelle competizioni ufficiali non riusciamo a dimostrare il nostro valore. 

Tra i più in voga c’è da sottolineare la prestazione di Gianluca Scamacca, attaccante che sta emergendo non solo tra le fila della Nazionale ma anche al Genoa. Questa prima esperienza nel massimo campionato Italiano lo sta rendendo un giocatore formidabile, più responsabile e duttile alle cause della squadra. Qualche anno fa era criticato per i suoi atteggiamenti immaturi, troppo disinvolto sul terreno di gioco.

 

Ad oggi gioca di sponda, si crea gli spazi, fa da riferimento in tutta la zona avanzata segnando diverse reti. Suoi i due  goal di vantaggio dell’Italia. Nella prima occasione stoppa di petto una palla alta su calcio d’angolo, girandola di prima all’angolino. Una rete che ricorda Pippo Inzaghi. La doppietta personale si chiude su un bel cross di Bellanova, con uscita sbagliata del portiere che lascia insaccare di testa la punta romana. Due a zero dopo trenta minuti di gioco e gara in discesa. Tra gli altri bisogna sottolineare la prestazione di Riccardo Sottil, che non riesce ad essere costante in campionato al Cagliari, ma che con questa casacca ritrova talento ed incursioni. 


Il 3-0 è di Andrea Pinomonti, altro attaccante che gioca bene in Nazionale ma ancora senza identità in serie A, che su l’ennesimo assist di Raoul Bellanova, terzino eccezionale in entrambe le fasi, batte il portiere con un bel rasoterra, chiudendo di fatto la gara. 

Il K.O finale lo sigla Riccardo Marchizza, che ha giocato a causa dell’assenza del titolatissimo Matteo Lovato, rispondendo bene alla fiducia del mister. Stop al limite dell’area e tiro di precisione che non lascia scampo alla difesa del Lussemburgo.

 

Una rete da punta vera per il difensore centrale di proprietà del Sassuolo, ma che gioca in prestito nello Spezia. Un 4-0 tondo, senza aver subito praticamente nulla che lancia Nicolato e i suoi ragazzi verso un nuovo obiettivo: alzare dopo anni un trofeo tra le fila dell’Under, che si è sempre ritrovata ad essere una squadra molto forte negli anni, ma con troppe difficoltà al momento di rispondere presente nelle grandi competizioni. Ora il sogno è possibile, la strada resta lunga ma il potenziale vi è e la maturità è tanta.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA