Cronaca Champions League

Champions League, Ferencvaros-Juventus 1-4: Morata trascina la Juve!

La Juventus ritrova la vittoria in Champions League grazie alla doppietta dello spagnolo e un ottimo Dybala. Grande prova della squadra di Pirlo.

4 novembre 2020 23:11
Champions League, Ferencvaros-Juventus 1-4: Morata trascina la Juve!

Cronaca Champions League: Ferencvaros-Juventus

 

Pirlo vuole subito tornare a vincere dopo la sconfitta con Il Barcellona della settimana scorsa.

 

Dal primo minuto il super tridente formato da Ronaldo, Morata e Federico Chiesa. I tre punti sono fondamentali per rialzare il morale e riportare certezze ad una squadra ancora non assemblata totalmente. 

 

Champions League: Ferencvaros-Juventus dove vederla:

La partita di stasera va in onda alle 21 dalla Puskas Arena di Budapest. La partita sarà visibile su:

  • Sky Sport 1,

  • Sky Sport 252. 

 

Ferencvaros-Juventus formazioni:

Le formazioni ufficiali

  • FERENCVAROS (4-3-3): Dibusz; Lovrencsics, Blazic, Dvali, Botka; Somalia, Kharatin, Siger; Zubkov, Isael, Nguen. Allenatore: Rebrov.

  • JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; Ramsey, Arthur, Rabiot; Cristiano Ronaldo, Morata, Chiesa. Allenatore: Pirlo.

 

Ferencvaros-Juventus 0-1 primo tempo:

Risultato live: 0-1 (Morata)

La Juventus scende in campo con la consapevolezza di dover dominare sulla cenerentala del girone. Dopo 7 minuti Alvaro Morata apre le danze su cross di Juan Cuadrado insaccando facilmente da pochi passi. Per l’ennesima volta la rete è rimasta in sospeso per dubbia posizione dell’attaccante, che in tutti i suoi goal in bianconero ha dovuto aspettare l’ok dal fuoricampo.

 

È una partita a senso unico, gli avversari faticano a fare possesso tentando sempre la soluzione in verticale ma senza esiti positivi. 

Chiesa, nonostante perda qualche pallone di troppo, gioca una gara vivace cercando più volte di scaricare sul colombiano per inserirsi in mezzo all’area, sfiorando il raddoppio al 25’ con grande risposta del portiere.

 

 

Ronaldo parte spesso dal baricentro basso per portare il pallone, vuole creare da subito l’azione  allontanandosi dalla zona occupata di solito nella Juve, in area di rigore. Un pò come faceva nel Real. Gli ospiti con il passare dei minuti preferiscono palleggiare che pungere, con qualche occasione  fuori di poco con Cristiano e Ramsey ma senza affondare veramente il colpo.


La fine del primo tempo non regala ulteriori emozioni ma Pirlo deve incitare i suoi ad alzare i ritmi come ad inizio gara per chiuderla, prima di subire qualche scherzo del destino.

 

Ferencvaros-Juventus 1-4 secondo tempo:

Risultato finale 1-4 (Morata, Morata, Dybala, autogoal)

Il secondo tempo inizia subito con un cambio in casa Juve:  Arthur lascia il posto a Bentacourt. Dopo pochi minuti però il piano di Pirlo di avere due centrocampisti d’inserimento svanisce, poiché Ramsey si infortuna uscendo al posto di Mc Kennie. I bianconeri non si abbassano però e attaccano più volte l’area avversaria per blindare il risultato  il prima possibile.

 

Cristiano al 57’ ha un occasione clamorosa davanti al portiere che sciupa incredibilmente. Si riuscirà a riscattare tre minuti dopo fornendo al solito Morata una palla d’oro, che l’attaccante trasforma nel raddoppio. Partita che inizia ad essere in discesa totale per la Juve che riesce in maniera molto fortunosa a trovare anche il tris. Paulo Dybala, entrato da poco al posto dello spagnolo, sigla subito la sua prima rete su un rinvio sbagliato del numero 1 avversario, anticipando il lancio e spingendo il pallone in rete. Finalmente si sblocca anche la Joya. Questa seconda frazione è stato un continua errore da parte del Ferencvaros che ha sbagliato una moltitudine di palloni. Dibusz, il portiere dei padroni di casa, riesce a ripetersi per lo 0-4 ,  servendo involontariamente di nuovo Dybala, che lo salta causando poi l’autogol di Dvali che poteva salvare, ma colpisce male buttandosela nella propria rete. Autogoal.

 

I padroni di casa riescono a segnare il goal della bandiera su una brutta lettura difensiva di Danilo, Frank Boly dopo essersi fatto parare la prima conclusione respinge in rete. L’esultanza del giocatore, nonostante il risultato sia già segnato, è dimostrazione di come il Ferencvaros metta passione malgrado le debolezze. Finisce così, con una Juventus spumeggiante nella seconda frazione e con il pensiero più tranquillo alla prossima gara.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA