Diretta Live

Bosnia-Italia: 0-2 goal di Belotti e Berardi. Italia prima del girone.

L'Italia di Evani vince ancora qualificandosi alla Final 4. Un gruppo vincente, giovane e dal tridente sprecone. La mentalità è quella da grande squadra.

18 novembre 2020 22:42
Bosnia-Italia: 0-2 goal di Belotti e Berardi. Italia prima del girone.

Stasera l’Italia affronta la Bosnia alle 20.45 per l’obiettivo primo posto.

 

Dopo la vittoria sulla Polonia, servono i tre punti per accedere alle Final Four.  Evani  si affida al tridente con Berardi al posto di Bernardeschi ad accompagnare Belotti e Insigne. Riportare in alto il rancking scalando la classifica sarebbe un grande passo in avanti.

 

Dove vedere Bosnia-Italia in tv e

Il match si gioca alle 20.45 al Grbavica Stadion di Sarajevo. Sarà trasmesso in chiaro su Rai1

 

Bosnia-Italia formazioni ufficiali:

BOSNIA (4-3-3): Piric; Corluka, Hadzikadunic, Sanicanin, Kadusic; Cimirot, Pjanic, Krunic; Tatar, Prevljak, Gojak. Allenatore: Bajevic.

 

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Belotti, Insigne. Allenatore:Evani ( causa assenza di Mancini)

 

Primo tempo Bosnia-Italia 0-1:

Bosnia-Italia: 0-1 (goal di Belotti al 22')

È una prima frazione a tinte azzurre. Italia straripante da subito con un lanciatissimo Belotti, che nei primi dieci minuti di gara duetta con Insigne, sfiorando due volte la rete.

 

La squadra di Evani si muove a muro, con le linee parallele tra ogni reparto, impedendo la manovra agli avversari. Locatelli in mezzo è l’uomo cui tocca pressare più di tutti, dovendo immobilizzare Miralem Pjanic, che non tocca palla. Al 22’ la gara si sblocca ancora sull’asse Insigne- Belotti, con il Gallo che raccoglie un assist perfetto del napoletano insaccando in rete. Dopo tanto tempo torna a segnare in Nazionale, l’ultimo goal risaliva allo scontro antecedente con la Bosnia un anno fa. Ha l’occasione di replicare, ma sbaglia, prima a porta vuota non arrivando in tempo e poi a pochi passi dal portiere, tirando a lato.

 

Tanti errori anche se la squadra domina. In risalto Berardi, che potrebbe divenire una sorpresa per questo gruppo. Come Alessandro Bastoni, protagonista in difesa, che non ha concesso nulla. Il primo tempo nonostante le tante occasioni termina 0-1.

 

Secondo tempo Bosnia-Italia 0-2:

Bosnia-Italia:0-2 (goal di Belotti 22' e Berardi 68')

Inizia la ripresa con subito un cambio in casa Italia: dentro Di Lorenzo al posto di Florenzi. La Bosnia cambia assetto allargandosi di più, rischiando maggiormente, ma rendendosi pericolosa. Dopo cinque minuti ci prova Gojko Cimirot, che però calcia a lato. Come detto attaccando in questo modo vi sono più spazi e con pochi tocchi gli azzurri si trovano nell’area avversaria. Prima Acerbi si improvvisa assist man servendo una grande palla in mezzo su cui Locatelli non arriva per un soffio, poi Belotti su assist di Insigne tira forte calciando fuori. Al 68’ la gara cambia di nuovo, diventando sempre più in discesa per i ragazzi di Evani: su un asse tutta neroverde Locatelli regala una palla al bacio su cui Berardi si avventa al volo siglando il raddoppio.

 

Secondo goal consecutivo per l’esterno, che sta trovando una dimensione importante in Nazionale. Partita praticamente chiusa. I padroni di casa tentano di inserire altri tre cambi offensivi, scoprendosi definitivamente. Gli azzurri ragionano, palleggiando e gestendo il risultato. Vi è l’ingresso di Kevin Lasagna al posto di un grande Gallo Belotti, che esce tra gli applausi.

 

Bernardeschi , che riesce a giocare solo 10 minuti, causa le sue ultime prestazioni in ombra che lo hanno fatto scendere nelle gerarchie, è sfortunato nel colpire in pieno la traversa dopo pochi minuti dal suo ingresso, su l’ennesimo invito di Lorenzo “il magnifico” Insigne, che si rivela sempre più leader di questo team. Finisce così la gara, Italia al primo posto.

 

Tante, troppe, le occasioni fallite, ma il cuore di questa squadra è immenso, e questa Final 4 è più che meritata. Sempre più gioventù a rinforzare un gruppo solido e vincente.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA