Come avere Whatsapp gratis per sempre illimitato Android e iPhone

«Come non pagare e rinnovare Whatsapp per sempre su Android, averlo illimitato e gratis su iPhone e Windows phone e il download di un anno su telefono e pc»

Come avere Whatsapp gratis per sempre? È possibile avere il servizio di messaggistica istantanea illimitato senza dover spendere soldi? Cosa succede dopo 12 mesi dal download e soprattutto a cosa si va incontro se non si rinnova l'abbonamento?

Spieghiamo Whatsapp e tutti i suoi aspetti pratici e pecuniari (quando è possibile usarlo gratis, come si regala ad un amico fino a come si può installare sul proprio pc) in un articolo che vi permetterà di orientarvi al meglio con il servizio di messaggistica utilizzato da milioni di utenti in tutto il mondo

 

Come avere Whatsapp per sempre gratis ed illimitato

Come ottenere Whatsapp lifetime e senza mai pagare? L'applicazione di messaggistica istantanea nata nel 2009, dal 2014 di proprietà di Facebook, è oggi un punto di riferimento per milioni di utenti che quotidianamente si scambiano messaggi, foto, video e anche chiamate. I vantaggi che questa app offre sono veramente tanti e sebbene essi superino di molto il canone annuale che bisogna sostenere per avere Whatsapp, 0,89 euro, diversi utenti vorrebbero usufruire del servizio in modo completamente gratuito. Cerchiamo allora di capire quando e come è possibile avere il servizio di messaggistica istantanea gratuitamente e in maniera legale e trasparente. Evidenzio legale in quando esistono modi non leciti per usufruire dell'applicazione che in quanto tali eviterò di descrivere e menzionare.

Per tutti coloro che vogliono utilizzare il servizio in maniera lineare vedremo in questa guida i casi in cui è possibile non effettuare il pagamento annuale di 0,89 euro per l'app.

 

Whatsapp gratis su Android, iPhone e Windows phone

Non pagare Whatsapp su Android, iPhone e Windows phone è possibile solo ed esclusivamente nel caso in cui si rimetta la quota annuale ad un altra persona. Esistono anche procedure illegali per usufruire del servizio che, come già specificato, non verranno riportate nel seguente articolo.

Vediamo nel dettaglio cosa si può fare in maniera lecita:

iPhone: c'è stato un periodo in cui Whatsapp si scaricava a pagamento ed i possessori dello smartphone Apple potevano acquistare il servizio direttamente dall'App Store. Quest'ultimi utenti hanno pagato una somma di partenza (0,89 euro) che ha dato loro la possibilità di utilizzare Whatsapp gratis da quel momento in poi, senza più essere soggetti al canone annuale. Per questa casistica, anche se si cambia telefono cellulare, è possibile continuare ad usufruire gratuitamente del servizio purché questo continui ad essere legato allo stesso numero di telefono.

Come fare per vedere se ho Whatsapp gratis e illimitato su iPhone? Tutti i possessori di iPhone possono verificare se hanno il servizio illimitato con i seguenti passaggi:

  • avviare Whatsapp;
  • selezionare Impostazioni > Account > Info pagamento;
  • a questo punto si apre una schermata all'interno della quale si visualizzerà Servizio Illimitato se si dispone di questa singolare opzione (diversamente si visualizzerà Servizio seguito dalla data di scadenza).

Dalla versione Whatsapp 2.10.1 anche per gli utenti iPhone il servizio è gratuito per i primi 12 medi dopo il download e successivamente è previsto il canone annuale di 0,89 euro.

Android: come da prassi il download è gratuito ma dopo i 12 mesi il costo dell'applicazione è inevitabile. Quindi l'unico modo per non assolvere l'onere annuale è quello di far pagare il proprio abbonamento ad un'altra persona.

Windows phone: per diverso tempo sugli smartphone Nokia non veniva richiesto il costo dell'abbonamento annuale. Per quanto riguarda Windows phone il download è gratuito e dopo i 12 mesi l'utente andrà incontro al canone mensile, quindi anche in questo caso l'unica strategia possibile per evitare il canone è quella di addebitarla ad un altro soggetto.

 

Scaricare senza pagare Whatsapp per un anno

Scaricare senza pagare Whatsapp per un anno è sempre possibile per tutti i nuovi utenti o meglio per tutti i nuovi numeri di telefono. Infatti la peculiarità del servizio che viene offerto è legata al fatto che il primo anno è sempre gratis, indipendentemente dall'apparecchio in cui si esegue il download. 

Solamente per un breve periodo Whatsapp prevedeva un costo di download per i possessori di iPhone che, una volta acquistato il servizio con una tantum, non sono stati più soggetti al canone annuale (oggi questa modalità non è più disponibile).

Ecco come scaricare gratis Whatsapp?

Download gratis su iPhone: per ottenere il servizio su iPhone bisogna effettuare i seguenti passaggi:

  • aprire l'App Store;
  • selezionare Cerca ed avviare la ricerca di Whatsapp Messenger;
  • nei risultati di ricerca selezionare l'app;
  • selezionare Ottieni > Installa.

Download gratis per Android: per ottenere il servizio su Android bisogna effettuare i seguenti passaggi:

  • aprire Play Store;
  • selezionare Cerca (simbolo con la lente d'ingrandimento) e avviare la ricerca Whatsapp Messenger;
  • nei risultati di ricerca selezionare l'app;
  • selezionare Ottieni > Installa.

Download gratis per Windows phone: per ottenere il servizio sugli smartphone Windows bisogna effettuare i seguenti passaggi:

  • aprire lo Store;
  • selezionare Cerca (simbolo con la lente d'ingrandimento) e avviare la ricerca Whatsapp Messenger;
  • nei risultati selezionare l'app;
  • seleziona Ottieni > Installa.

 

Come avere Whatsapp su Pc, tablet e telefono gratis

Dopo aver visto in quali casi non si paga Whatsapp è bene spiegare se esistono le modalità per usufruire del servizio gratuito negli apparecchi più utilizzati al giorno d'oggi: computer, tablet e smartphone.

Pc: grazie a Whatsapp Web è possibile godere del sistema di messaggistica istantanea direttamente sul proprio computer e gratuitamente. Infatti se si dispone già di un account è possibile eseguire i seguenti passaggi per usare Whatsapp sul Pc:

  • aprire il sito ufficiale alla sezione WhatsappWeb nel Pc in cui s'intende utilizzare il servizio (si visualizzerà la home page dove appare un codice);
  • accedere all'applicazione del proprio smartphone;
  • selezionare Menu (immagine con i tre puntini) > Whatsapp web;
  • a questo punto bisogna scannerizzare con il proprio smartphone il codice che si visualizza nella pagina web aperta in precedenza;
  • una volta che l'applicazione sul nostro smartphone ha riconosciuto il codice, Whatsapp si avvierà sul Pc riportando anche tutte le conversazioni che si sono tenute fino a quel momento.

Tablet: attualmente questi dispositivi non possono avere l'applicazione Whatsapp dato che l'app è concepita solo ed esclusivamente per smartphone. Tuttavia chi desidera usare Whatsapp gratis sul proprio tablet può accedere a WhatsappWeb oppure usare modalità non ufficiali (e spesso difficili e complicate da installare) come jailbreak per i dispositivi Apple.

Telefono: per quando riguarda il proprio smartphone Whatsapp è gratuito nei seguenti casi:

  • per il primo anno dopo aver eseguito il download;
  • negli smartphone Nokia per un certo periodo di tempo;
  • per i possessori di iPhone che a tempo debito hanno acquistato Whatsapp dall'App Store con la clausola una tantum che gli permette di utilizzare il servizio senza il costo del canone annuale.

Non esistono altre modalità per usufruire del servizio di messaggistica istantanea oltre le sopracitate. C'è da evidenziare che i servizi che Whatsapp offre riescono a sopperire di gran lunga il costo annuale di 0,89 euro.

 

Come rinnovare Whatsapp scaduto gratis e senza pagare

È possibile rinnovare Whatsapp senza pagare? La risposta è no. Attualmente per usufruire di Whatsapp dodici mesi dopo il download bisogna confermare l'abbonamento ed adempire al canone annuale (che può essere ridotto nel suo importo se si opta per un rinnovo pluriennale).

Dopo la scadenza cosa fare: arrivati in questa fase si ha avuto modo di conoscere il servizio di messaggistica istantanea per dodici mesi e quindi si è in grado di capire se pagare e continuare ad utilizzare il servizio oppure se eliminare l'account. Infatti alla scadenza se non viene rinnovato l'abbonamento non si riceveranno più i messaggi che i nostri contatti ci inviano (quest'ultimi non vedranno apparire mai nel loro display il secondo flag che specifica che il messaggio è stato ricevuto).

Dopo il primo anno si può rinnovare il proprio abbonamento e continuare ad utilizzare Whatsapp per altri 12 mesi (o per il tempo per cui si è pagato dato che esiste l'operazione degli abbonamenti pluriennali).

L'unica prassi per non pagare Whatsapp è fare in modo che sia un altra persona a fare ciò. Che siano i vostri genitori, vicini o lontani parenti, il vostro partner o un amico, è possibile pagare il servizio di messaggistica istantanea ad un'altra persona all'interno della app stessa.

Come pagare Whatsapp per un amico? È possibile mandare via mail un link alla persona che si offre di onorare il vostro abbonamento annuale direttamente dal vostro cellulare.

I passaggi sono molto semplici e devono, quindi, essere eseguiti dalla persona che intende farsi pagare l'applicazione. Ecco cosa fare:

  • avviare l'applicazione Whatsapp;
  • aprire il Menu (l'icona con i tre puntini);
  • selezionare Impostazioni > Account > Invia link pagamento per email (a questo punto sarà possibile inviare una mail alla persona che intende pagare il vostro servizio).

Infatti dopo aver eseguito questi passaggi il destinatario della mail riceverà un vostro messaggio all'interno del quale ci sarà il link del team Whatsapp che dev'essere aperto per completare l'operazione. Tuttavia questa procedura prevede esclusivamente il sistema di pagamento PayPal. Qualora ci fossero problemi a rinnovare con quest'ultima modalità (magari non si dispone di un account PayPal) la persona che si è offerta di pagare il servizio può eseguire i seguenti passaggi:

  • accedere a Whatsapp;
  • selezionare il Menu (l'icona con i tre puntini);
  • selezionare > Impostazioni > Contatti > Paga per un amico > Scegli un contatto (a questo punto è possibile scegliere il contatto a cui pagare l'abbonamento, che tipo di abbonamento fare e la modalità di pagamento).

È da evidenziare che questa modalità attualmente è disponibile solo su Android.

 

Come avere le emoticon su Whatsapp gratis

Esistono innumerevoli emoji gratis per Whatsapp che possono implementare le già tante emoticon che l'applicazione mette a disposizione.

Per tutti gli amanti degli adesivi e degli smile, non bisogna fare altro che entrare nello store del proprio smartphone ed eseguire una ricerca con Emoticon gratis o Emoji gratis. A questo punto lo store d'appartenenza selezionerà una serie di servizi non a pagamento (ce ne sono veramente molti) tra cui poter scegliere.

Una volta che ci si è decisi su cosa scaricare (magari anche consultando l'anteprima) si può impostare sulla tastiera del proprio smartphone le nuove emoticon nel seguente modo:

  • selezionare Impostazioni > Generali > Tastiera > Aggiungi (a questo punto sarà possibile aggiungere la tastiera con le emoji che sono state scaricate.

L'impostazione delle nuove emoticon nella tastiera dello smartphone vi consentirà di utilizzare queste tutte le volte che scrivete con il telefono.

 

Quanto costa scaricare e avere Whatsapp?

Come abbiamo accuratamente approfondito, il download di Whatsapp è completamente gratuito per tutti i nuovi numeri di telefono che per la prima volta decidono di scaricare il servizio.

Inoltre abbiamo visto quali sono i modi in cui è possibile scaricare gratis il servizio di messaggistica istantanea.

Come ultima cosa va evidenziata quanto costa mantenere il servizio.

Mantenere Whatsapp ha un costo annuale che può essere ammortizzato se si opta per abbonamenti pluriennali come riportato di seguito:

  • 0,89 euro per un anno;
  • 2,40 euro per 3 anni (in questo modo si ottiene uno sconto totale del 10%);
  • 3,34 euro per 5 anni (in questo modo si ottiene uno sconto totale del 25%).

I metodi di pagamento sono i classici:

  • carta di credito;
  • sistema PayPal;
  • credito telefonico (sia per ricaricabile che per abbonamenti).
COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?