L'affascinante tour della Riviera di Ulisse, dal Circeo a Minturno

Tour della Riviera di Ulisse, nella provincia di Latina: San Felice Circeo, Terracina, Sperlonga, Gaeta, Formia e Minturno. Cosa vedere, spiagge e borghi

22 luglio 2020 10:54
L'affascinante tour della Riviera di Ulisse, dal Circeo a Minturno

Cento chilometri di litorale della provincia di Latina che, secondo la leggenda, fu la meta anche di Ulisse, da cui prende il nome.

L’eroe mitico di Omero avrebbe infatti conosciuto la maga Circe proprio in questi luoghi di rara bellezza.
La Riviera di Ulisse non racchiude solo celebri storie, ma anche paesaggi naturali mozzafiato.

 

Spiagge sabbiose che si alterrnano a promontori rocciosi da cui si possono ammirare le isole pontine; il Parco Nazionale del Circeo e il Monte Orlando, ma anche cittadine che offrono molto da vedere: San Felice Circeo, Terracina, Sperlonga, Gaeta, Formia e Minturno.

 

Il Parco regionale Riviera di Ulisse gestisce tre aree naturali protette regionali: il Parco di Monte Orlando, il Parco di Gianola e Monte di Scauri e il Monumento Naturale Villa di Tiberio e Costa Torre Capovento - Punta Cetarola, conosciuto anche come Monumento Naturale di Sperlonga.

 

I comuni di queste aree protette sono Formia, Gaeta, Minturno e Sperlonga.

Nell'area della Riviera di Ulisse si trovano alcune delle 10 spiagge più belle del Lazio.

 

 

Tour della riviera di Ulisse: San Felice Circeo

Un centro storico pittoresco, affacciato sul golfo e bellissime spiagge Bandiera Blu 2020, con sabbia dorata e acqua cristallina, che si estendono sotto il mitico promontorio del Circeo.

 

San Felice Circeo riesce a incantare al primo sguardo: è uno dei 4 comuni che fanno parte del Parco Nazionale del Circeo (insieme a Latina, Ponza e Sabaudia) che racchiude la duna litoranea, la foresta, le zone umide, il promontorio e l’isola di Zannone.


Il cuore di San Felice è piazza Vittorio Veneto, sempre piuttosto animata sia d’estate che d’inverno. Proprio da questa piazza inizia corso Vittorio Emanuele, ricca di negozietti e locali, che arriva fino a piazza Guglielmo Marconi, dominata dal belvedere da cui è possibile ammirare il golfo di Terracina e Gaeta.

 

Nel paese sono presenti anche piccoli angoli medievali. La sua posizione la rende una meta perfetta per concedersi mare, trekking nella natura, ma anche una frizzante vita cittadina.

 

 

Tour della Riviera di Ulisse: Terracina

Di origine antica, Terracina può vantare una delle attrazioni maggiori della costa: il Tempio di Anxur, a 227 metri sul livello del mare sul Monte Sant’Angelo, all’interno del Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi.

 

Questo dedicato a Giove Anxur, costruito intorno all’80 a.c., domina la cittadina, che riesce a richiamare molti turisti anche grazie alle sue spiagge attrezzate e alla movida notturna.

 

Nel suo centro storico sono ancora conservate intatte testimonianze dell’epoca romana, medievale e moderna: una peculiarità che lo rende particolarmente affascinante e sicuramente da visitare.

 

 

Tour della Riviera di Ulisse: Sperlonga

Un borgo bianco affacciato sul mare, con scorci da cartolina: uno dei più belli d’Italia e una piccola perla da scoprire.

 

Sperlonga va visitata in tutti i suoi aspetti: dal centro storico, tra vicoletti, gradini e i tanti belvedere, alle spiagge di sabbia fine, anche quest’anno insignite della celebre Bandiera Blu.

 

Fino alla Villa e la Grotta di Tiberio, sito archeologico situato alla fine della spiaggia cittadina, in cui si trovano i resti di quella che fu la dimora dell’imperatore Tiberio nel I sec. d.C. Una destinazione che regala tranquillità e relax.

 

 

Tour della Riviera di Ulisse: Gaeta

Gaeta è un’affascinante località affacciata sul mare che può vantare un bellissimo lido-la spiaggia di Serapo- e un centro storico pittoresco, che si sviluppa dal porto fino al castello.

 

Un’altra attrazione della cittadina- famosa anche per la sua tipica tiella, una torta salata con un ripieno di vario genere- è la Montagna Spaccata.

 

Un promontorio con tre fenditure che racchiude un itinerario con vari punti d’interesse e un luogo sacro, ossia il Santuario della SS. Trinità, costruito nell’XI secolo.

 

Il percorso include la visita alla Grotta del Turco, protagonista sia di una tradizione religiosa, secondo la quale ebbe origine al tempo della morte di Cristo, che di diverse credenze popolari: una di queste racconta che su una roccia si trovi l’impronta della mano di un marinaio turco.

 

 

Tour della Riviera di Ulisse: Formia

Formia è una famosa località turistica: la spiaggia di Vindicio, caratterizzata da acque cristalline e sempre ventilata, è perfetta per gli sport acquatici.

 

Le spiagge di Formia hanno ottenuto, anche per il 2020, il riconoscimento "Bandiera verde" che le qualifica come "ottime" per bambini e ragazzi, quindi a misura di famiglia.

 

Ma la città è conosciuta anche per l’area del Muro di Nerva, ossia un muro d'epoca repubblicana, attraversato dalla via litoranea, che fa parte della cinta difensiva del porto. 

 

Il centro storico di Formia accoglie diverse attrazioni. Ad esempio la chiesa di San’Erasmo e le chiese gemelle di San Lorenzo e San Giovanni Battista; Borgo Castellone- una fortezza di 25 metri danneggiata dalla seconda guerra mondiale- e il Cisternone, risalente al I secolo;  la Tomba di Cicerone, un mausoleo monumentale dell’età imperiale.

 

 

Tour della Riviera di Ulisse: Minturno

Minturno è caratterizzato da una storia antica: il comprensorio archeologico di Minturnae conserva diversi reperti dell’antica città-porto e anche un teatro romano.

 

Nel suo centro storico caratteristico, fatto di vicoli, reti di costtruzioni romane e chiese, spicca il Castello Baronale Caracciolo Carafa, risalente intorno al IX secolo e dimora di molti personaggi illustri nel corso dei secoli.

 

Minturno può vantare ben 7 chilometri di costa e racchiude anche il Parco regionale di Gianola e del Monte di Scauri, un’area naturale protetta.

 

Tour delle Cinque Terre: un altro viaggio da organizzare in Italia.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA