Gli incentivi auto

Bonus auto 2021: nuovi incentivi con e senza rottamazione, Manovra

Per il bonus auto 2021 è previsto uno stanziamento di 370 milioni di euro: 250 per le vetture con motorizzazione tradizionale e 120 per le elettriche

1 gennaio 2021 15:07
Bonus auto 2021: nuovi incentivi con e senza rottamazione, Manovra

Anno difficile per il comparto auto, con i vari lockdown che hanno letteralmente bloccato le vendite. La corsa è ripartita ma solo per le vetture ecologiche grazie anche agli incentivi all’acquisto varati dal Governo per rilanciare il settore.

 

A che punto siamo con gli incentivi e come sarà il bonus auto 2021? Vediamo come si sta lavorando alla rimodulazione degli incentivi auto per il 2021. Al vaglio dell’esecutivo lo stanziamento di nuovi fondi per l’acquisto di auto nuove, anche per le vetture con motorizzazione tradizionale e con emissioni di CO2 fino a 135 g/km. In tutto 370 milioni di euro: 250 per le vetture con motorizzazione tradizionale e 120 per le elettriche, con queste ultime che beneficiano del rifinanziamento dell’ecobonus auto.

 

Incentivi auto 2020: a che punto siamo

Sono quasi esauriti i fondi messi a disposizione dal Governo per il bonus auto, gli incentivi all’acquisto di veicoli nel 2020.

Lo stanziamento per la classe che va dai 90 ai 110 g/km di CO2 si è azzerato a settembre, quello per le auto tra i 61 e i 90 g/km ad ottobre (mild-hybrid e full-hybrid), con i soldi finiti in un batter d’occhio grazie alla fortissima richiesta.

 

Resta ancora qualcosa per le auto nelle classi da 0 a 20 g/km e da 21 a 60 g/km di CO2, ovvero per le elettriche e ibride plug-in. Si parla di meno di 3 milioni di euro sui 150 milioni stanziati.

 

Si guarda ora con attenzione agli incentivi auto per il 2021, con le varie proposte al vaglio della Commissione Bilancio della Camera assieme agli oltre 800 emendamenti proposti alla Legge di Bilancio 2021, che attende il via libera definitivo entro il 31 dicembre 2021.

 

Queste misure in discussione alla Camera non vanno confuse con l’ecobonus auto previsto dalla Legge di Bilancio 2019, che può contare ancora su circa 70 milioni di euro di fondi. Parte di questa somma non spesa verrà rinviata al 2021, portando la dotazione complessiva del fondo per l’ecobonus auto 2021 a 270 milioni di euro.

 

Gli incentivi in questione arrivano ad un massimo di 10.000 euro (8 mila euro di bonus e 2 mila euro di sconto concessionario) per i veicoli fra 0-20 g/km con contestuale rottamazione di una vecchia auto.

 

Bonus auto 2021: le proposte alla Legge di Bilancio 2021

Posizioni diverse tra M5S e Lega sugli incentivi auto per il 2021, per sostenere la filiera dell’automotive dopo un 2020 pesante. I pentastellati chiedono che il bonus auto 2021 venga assegnato solo alle auto elettriche e ibride ricaricabili mentre il Carroccio, con l’appoggio di parte della maggioranza di Governo (Pd e Italia Viva), pretende anche il sostegno all’acquisto di vetture con motorizzazione tradizionale, con la possibilità di estendere gli incentivi governativi alle auto oltre i 110 g/km, fino ai 135 g/km di CO2. Sono sette in tutto gli emendamenti alla Manovra finanziaria 2021 relativi agli incentivi auto.

 

Tra le varie proposte all’esame della Commissione Bilancio della Camera la maggior parte di queste prevedono incentivi pari a 2.000 euro per le auto tra 0-20 g/km e 21-60 g/km e pari a 1.500 euro per quelle tra i 61-110 g/km con rottamazione.

Il bonus in genere si dimezza senza rottamazione, con valori che vanno da 1.000 a 1.500 euro.

 

La vera novità del 2021, però, potrebbe essere proprio la scomparsa del bonus auto per chi acquista senza rottamazione, per togliere definitivamente dalle strade le macchine più inquinanti e meno sicure.

 

Si pensa anche ad una ulteriore espansione dell’ultima fascia, assegnando un bonus auto di 1.500 euro per le auto tra i 61-135 g/km, come proposto da Guido Guidesi (Lega), da Edoardo Rixi (Lega), Gianluca Benamati (PD) e Sara Moretto (IV).

 

Da considerare poi lo sconto aggiuntivo di 2.000 euro del concessionario in caso di rottamazione, valore che si dimezza senza la rottamazione o che potrebbe venire applicato solo a coloro che acquistano vetture nei gruppi 0-20 g/km e 21-60 g/km.

 

Si discute anche su una possibile detrazione fiscale del 50% in cinque anni per le spese di acquisto di un’auto elettrica di potenza fino a 150 kW o per veicoli ibridi plug-in fino a 60 g/km di CO2. La detraibilità per le auto green aziendali potrebbe arrivare addirittura al 100% per le full electric e all’80% per le ibride plug-in.

 

Si prevede uno stanziamento per il bonus auto 2021 attorno ai 370 milioni di euro: 250 per le vetture con motorizzazione tradizionale e 120 per le elettriche.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA