Vaccinazione Covid

Covid, finora sono oltre 326mila i vaccinati. Tutti i numeri

Tutti i numeri sulle dosi di vaccino anti-covid somministrate finora, regione per regione, per fascia d'età, sesso e categoria. I dati del report 7 gennaio

7 gennaio 2021 15:02
Covid, finora sono oltre 326mila i vaccinati. Tutti i numeri

Sono 326.649 mila le vaccinazioni effettuate in italia, secondo i dati del Ministero della Salute, aggiornati alle 14 del 7 gennaio 2021.

In totale, nel nostro Paese, sono state consegnate 695.175 dosi, per una percentuale di somministrazione che al momento è del 47% e un totale di 293 punti in cui viene effettuato il vaccino anti Covid.

 

Una nuova speranza arriva intanto anche dal vaccino italiano ReiThera, presentato allo spallanzani di Roma il 5 gennaio.

 

Vaccinazioni Covid: i numeri regione per regione

Dai numeri diffusi si notano le differenze tra regioni. In Lombardia è stato somministrato solo il 21,6% delle dosi ricevute (109.845). La Valle D’Aosta è al 20,4%: le vaccinazioni finora effettuate sono 402 su 1970 dosi.

Il Piemonte è al 41,9%, ma la regione più virtuosa al Nord è il Veneto: la campagna è infatti arrivata all' 84,4%, con 36.929 dosi inoculate finora sulle 43.775 consegnate.

 

In Friuli Venezia Giulia la percentuale è del 36,9% di dosi somministrate sulle 19.765 consegnate.

La Liguria è a quota 33,5%. Iniettate finora 9.584 dosi sulle 28.595 consegnate.
La provincia autonoma di Trento risulta più veloce rispetto alla provincia autonoma di Bolzano:la prima è arrivata al 62,9%, con 4.357 dosi somministrate delle 6.925 arrivate; mentre nella seconda sono state iniettate finora il 34% delle dosi, ossia 2.367 su 6.970.

L’Emilia Romagna fa registrare una percentuale del 58,7%.


Per quanto riguarda il centro, è la Toscana la regione con il maggior numero di dosi somministrate: ben 25.411 su 31820 unità, per una percentuale del 79,9%. Nel Lazio la quota è arrivata finora al 67,2% su 41.242: è la prima regione per vaccini somministrati in numero assoluto.

In Umbria la quota vaccini è invece del 38,2% su 9.835 dosi destinate alla regione; nelle Marche il numero delle persone vaccinate sulle dosi disponibili è al 44,5%. Meglio l'Abruzzo, con il 49,3% : 5.835 su 11.835.


In Campania la campagna vaccinale è al 54,6% (31.273 su 57.270 destinate alla regione). Il Molise è al 30,2% delle dosi somministrate, in Puglia la campagna è arrivata finora al 60,5%. La Basilicata è al 39,1% di dosi iniettate: le persone vaccinate sono a quota 3.091. La Calabria procede invece a rilento: sono appena 4.030 i vaccini effettuati sulle 25.630 dosi ricevute: il 15,7%. Differenze anche tra Sicilia e Sardegna. Nella prima la percentuale delle dosi somministrate è al 44,9%, mentre in Sardegna del 18,5%. Ossia 3.635 su 19.680 ricevute.

 

Report vaccini anti-Covid 19: quali sono le categorie più vaccinate?

Secondo i dati del Ministero, la categoria più vaccinata è quella degli operatori sanitari e sociosanitari (276.925), seguita da personale non sanitario (31.630) e anziani ospiti di strutture residenziali (18.094).

 

La fascia d’età maggiormente interessata dalla vaccinazione anti Covid? Quella compresa tra 50 e 59 anni (92.963). Le donne risultano più vaccinate degli uomini: 199.048 contro 127.601.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA