Bonus nascita 2021

Bonus mamma domani 2021: cos’è, come funziona, a chi spetta, domanda

Cos’è, come funziona, a chi spetta, importo e come fare domanda per il premio alla nascita o bonus mamma domani 2021, rifinanziato dalla legge di Bilancio

Le future mamme possono tirare un sospiro di sollievo: è stato riconfermato il bonus mamma domani per il 2021, ossia il premio alla nascita riservato alle future mamme per affrontare le prime spese legate alla nascita, all’adozione o all’affidamento di un figlio.

 

Vediamo cos’è, come funziona, a chi spetta, importo e come fare domanda per il premio alla nascita o bonus mamma domani 2021.

 

Bonus mamma domani 2021: cos’è, come funziona, a chi è rivolto

Stanziati nuovi fondi per il bonus mamma domani, ossia il premio alla nascita che ha avuto il suo esordio nel 2017. La legge di Bilancio 2021 ha riconfermato il contributo una tantum corrisposto dall’Inps per la nascita o l’adozione di un minore.

 

Il bonus mamma domani spetta alle future mamme al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo.

In particolare è rivolto alle donne in gravidanza o alle madri per uno dei seguenti eventi verificatisi nel 2021:

  • compimento del settimo mese di gravidanza;

  • parto, anche se antecedente all’inizio dell’ottavo mese di gravidanza;

  • adozione nazionale o internazionale del minore;

  • affidamento preadottivo nazionale o internazionale.

 

Il beneficio è concesso alle gestanti e madri, cittadine italiane, comunitarie o non comunitarie, che devono essere regolarmente presenti e residenti in Italia.

 

Premio alla nascita: importo, come fare domanda per bonus mamma domani 2021

Il bonus mamma domani, che non ha nulla a che vedere con il bonus bebè, è un contributo una tantum erogato dall’Inps alle future mamme, che prevede il pagamento di un assegno di importo pari a 800 euro a mamma direttamente sul conto corrente.

 

Il contributo è pagato in un’unica soluzione e per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato.

Il premio non concorre alla formazione del reddito complessivo.

 

Come e quando fare domanda? Il premio alla nascita da 800 euro viene erogato solo su richiesta, ossia previa presentazione della domanda all’Inps tramite una delle seguenti modalità:

  • servizi telematici accessibili direttamente dalla richiedente, attraverso il servizio dedicato;

  • Contact Center;

  • enti di patronato, tramite i servizi telematici offerti dagli stessi.

 

La domanda deve essere presentata all'Inps dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e comunque, improrogabilmente entro un anno dal verificarsi dell’evento (nascita, adozione o affidamento).

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA