Le novità in Bilancio

Legge di Bilancio 2021 ultime notizie: partite Iva, CIG, super bonus

Tra la valanga di emendamenti alla legge di Bilancio 2021 figurano nuovi aiuti alle Partite Iva, la patrimoniale, superbonus e misure per lavoro, pensioni

31 dicembre 2020 13:49
Legge di Bilancio 2021 ultime notizie: partite Iva, CIG, super bonus

Legge di Bilancio 2021 approvata in via definitiva dal Parlamento, con tempi strettissimi, ammonta a 40 miliardi di euro circa. 

Vediamo quali sono le ultime novità.

Tra la valanga di emendamenti alla legge di Bilancio 2021 figurano nuovi aiuti alle Partite Iva, come la cassa integrazione autonomi e i professionisti e l’anno bianco contributivo, mentre il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha cacciato definitivamente via lo spettro di una patrimoniale.   

 

L'emendamento non è passato, “perché ci siamo opposti. Aumentare le tasse al ceto medio in questo momento di difficoltà sarebbe stata una follia", ha dichiarato il numero uno della Farnesina, aggiungendo che “davanti a questa crisi che non ci sta dando tregua, dobbiamo reagire, dimostrare vicinanza agli italiani ed essere forti. Con la manovra rifinanziamo il reddito di cittadinanza, una misura fondamentale per oltre 3 milioni di persone che senza non sarebbero riuscite a sfamare i propri figli. È una legge di civiltà che restituisce dignità a milioni di persone. Uno Stato serio non può girarsi dall’altro lato davanti alla sofferenza", ha concluso Di Maio.

 

Legge di Bilancio 2021 alla Camera: approvazione entro il 31 dicembre 2020

Al via il restyling della legge di Bilancio 2021, che quest’anno causa Covid-19 dovrà essere approvata in tempi stretti. La Manovra finanziaria 2021 da 40 miliardi di euro  circa è passata in secondo piano vista la seconda ondata di contagi e l’urgenza del Governo nel varare i Dpcm per i lockdown e i successivi decreti Ristori per indennizzare le categorie coinvolte dalle limitazioni e chiusure. A ciò si sono aggiunte le discussioni sul Mes e sul Recovery Fund.

 

L’approvazione definitiva della legge di Bilancio 2021 è avvenuta ad un soffio dalla fine dell'anno, con l'ultimo passaggio al Senato ad un giorno dal 31 dicembre 2020.

 

Manovra 2021: oltre 900 gli emendamenti alla legge di Bilancio

Sotto la lente oltre 900 emendamenti  della Manovra finanziaria 2021.

 

Tra le ultimissime novità vanno segnalati gli aiuti alle Partite Iva, categoria un po’ trascurata dal Governo sotto il punto di vista degli indennizzi durante il Coronavirus. Dopo aver sostenuto i lavoratori dipendenti con mesi e mesi di cassa integrazione Covid bisogna cercare di riequilibrare anche la situazione economica di autonomi e professionisti, che hanno potuto contare solo sui bonus Covid.

 

Passato l'emendamento alla legge di Bilancio 2021 a firma Chiara Gribaudo (Pd) che prevede l’introduzione della cassa integrazione per le Partite Iva, idea sulla quale sembra aver messo d'accordo maggioranza ed opposizione.

 

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha anticipato un anno bianco contributivo per le Partite Iva, ossia l'esonero per un anno dal versamento dei contributi minimi per gli autonomi ed i professionisti con ricavi o compensi inferiori ai 50 mila euro, che hanno registrato un calo del fatturato del 33% durante il lockdown.

 

Da segnalare anche un corposo pacchetto sul lavoro, ricambio generazionale, pensioni e crisi aziendali che prevede l’isospensione sino al 2023 e i contratti di espansione per attutire gli effetti devastanti della fine del blocco dei licenziamenti di primavera. Presentato un emendamento per i navigator, per estendere i loro contratti a tutto il 2022 (dal 30 aprile 2021).

 

Previsti anche aiuti per le neomamme che rientrano al lavoro per coprire le spese di baby sitter e asili nido, con voucher fino a 500 euro mensili. Il congedo per i papà è stato esteso a 10 giorni.

 

Ecco gli ulteriori emendamenti Legge di Bilancio 2021 novità bonus mobili, bonus bagno 2021, bonus 40% auto elettriche con ISEE.

 

Legge finanziaria 2021: superbonus, patrimoniale e voluntary disclosure

Tra le misure più discusse c’è stato l’ecobonus al 110%, o superbonus, già esteso a tutto il 2021, che necessita però di altri due anni per entrare a regime e dare i frutti sperati, contando sulle risorse del Recovery Fund. Lo scontro tra maggioranza e opposizione è stato sulla durata, considerando che ogni anno in più di proroga costerebbe allo Stato tra i 7,5 e i 9,5 miliardi di euro

 

Sì alla Tampon tax con l’Iva al 5% sugli assorbenti femminili dal 22%. Bloccato invece l’emendamento alla Manovra sulla cannabis light presentato da Riccardo Magi, deputato di +Europa.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA