Verso il G20 e Agenda 2030

Maurizio Martina alla FAO: nuovo inizio come Vice-Direttore generale

Ex-Ministro dell’Agricoltura, lavorerà al fianco di Qu Dongyu per nuove sfide su sostenibilità, sicurezza alimentare, obiettivi Zero Hunger e Agenda 2030.

13 gennaio 2021 14:16
Maurizio Martina alla FAO: nuovo inizio come Vice-Direttore generale

Lo ha annunciato su Facebook e con un tweet di pochi caratteri, dove parla del nuovo impegno intrapreso in virtù della nomina a Vice-Direttore generale aggiunto e Special Advisor presso la FAO a Roma.

 

L’ex-titolare del dicastero per le Politiche agricole e dell’alimentazione (il Mipaaf) sia nel Governo Renzi che Gentiloni, e membro alla Camera dei Deputati nelle file del PD, ha fatto sapere di aver rassegnato le dimissioni da parlamentare il 12 gennaio. A livello internazionale, ha svolto un ruolo importante nella Commissione di coordinamento per le attività connesse a Expo Milano, l’esposizione universale del 2015 dedicata, tra le altre priorità, la biodiversità ambientale, all’alimentazione e all’agricoltura sostenibile.

 

Un’agenda intensa: verso il G20

Lascerò le mie responsabilità politiche e istituzionali nazionali per iniziare l’esperienza alla FAO (...)”, spiega l’ex-Segretario del PD in un post. Si legge che il Il passaggio all’organizzazione delle Nazioni Unite, competente per le politiche di food & agriculture, riflette una “scelta carica di forti emozioni personali”, dopo oltre vent’anni di “militanza politica diretta”. Un momento di svolta, quella dell’inizio di una carriera internazionale nel mondo diplomatico, che Martina ha definito “affascinante e ambizioso”. In FAO, infatti, si occuperà di una serie di temi cruciali. Tra questi, la sovranità, la sicurezza alimentare, l’equità dello sviluppo agricolo e la resilienza dei territori.

Sono molto grato al Direttore generale Qu Dongyu per la fiducia e al nostro Governo per aver seguito la proposta tramite il prezioso lavoro del Ministro degli Esteri (alla Farnesina) oltre che della nostra Rappresentanza permanente”, ha continuato. Considerando il percorso intrapreso tra il Mipaaf e l’Expo15 e le competenze acquisite, ha messo poi in luce i principi e i credo che lo hanno guidato, ad esempio, nella “lotta al caporalato o della difesa del reddito (degli) agricoltori”.

Nel messaggio Facebook di Maurizio Martina, la “straordinaria esperienza multilaterale” con la FAO prevede di lavorare all’agenda del G20, del prossimo Food Summit dell’ONU e sulla “Food Coalition”, un progetto presentato dall’Italia.

Dem Zingaretti: “un’ottima scelta” per l’Italia

Visti i superpoteri e l’immediatezza dei social network, i primi auguri per la nomina sono arrivati via Twitter. Un messaggio con cui Nicola Zingaretti, Segretario dei democratici si congratula per la nomina del suo predecessore, Maurizio Martina.

Nello stesso post di Zingaretti, si legge anche che “l’Italia ha fatto un’ottima scelta nell'anno della presidenza G20. Dopo il covid-19, la crisi alimentare globale sarà una delle emergenze da affrontare, così come il rilancio del settore agroalimentare sarà uno dei motori per la ripresa”.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA