Le nuove misure in CdM

Nuovo decreto Covid fino al 15 gennaio: testo stasera in CdM

Zona gialla 'rafforzata', stop spostamenti tra regioni, deroga visite a parenti e amici, zona arancione nei weekend ma Italia zona rossa il 9 e 10 gennaio

4 gennaio 2021 19:49
Nuovo decreto Covid fino al 15 gennaio: testo stasera in CdM

Previsto per stasera alle 21, il CdM per definire le misure restrittive fino al 15 gennaio 2021. Secondo le ultime notizie si va verso una zona gialla 'rafforzata' nei giorni feriali ma con il divieto agli spostamenti tra le regioni e la conferma della deroga che prevede la possibilità di spostarsi verso un'altra abitazione nella regione per massimo due persone, e una zona arancione nel fine settimana. Fatta eccezione per il weekend 9 e 10 gennaio che sarà Italia zona rossa.

 

Il Consiglio dei Ministri è convocato lunedì 4 gennaio, alle ore 21.00, a Palazzo Chigi.

 

CdM alle 21, il testo del nuovo decreto Covid fino al 15 gennaio

Il testo del nuovo decreto Covid sarà sul tavolo del Cdm questa sera e sarà in vigore fino al 15 gennaio.

Il testo prevede anche l'abbassamento della soglia dell'Rt che fa scattare il posizionamento nelle diverse fasce e che sarà in vigore da lunedì 11: con Rt ad 1 si andrà in zona arancione e con l'Rt a 1,25 in zona rossa.

 

Ecco le ultimissime novità:

Stop spostamenti tra Regioni dal 7 al 15 gennaio: ieri il vertice  tra Conte, il ministro Boccia, i capidelegazione della maggioranza e il Comitato Tecnico Scientifico è stata valutata l’ipotesi di un 'provvedimento ponte' tra il 7 e il 15 gennaio. Le proposte sono due:

1) proroga delle misure attualmente in vigore fino al 15 gennaio (arancione nei feriali e rossa nel weekend), data di scadenza dell'ultimo Dpcm;

2) tornare in zona gialla per il 7 e 8 gennaio, poi fascia arancione il weekend del 9 e 10 e, successivamente, sulla base del monitoraggio, assegnare le fasce per la settimana seguente.

 

Il 9 e 10 gennaio Italia zona rossa:

"Valutiamo l'ipotesi per il prossimo fine settimana di applicare le misure da zona rossa per i festivi e prefestivi, con la salvaguardia dei Comuni più piccoli per gli spostamenti. Dopo aver raccolto i contributi dei presidenti domani si tireranno le somme con il Governo". Così, come si apprende dall’Ansa, il ministro della Salute, Roberto Speranza, al termine del vertice con le Regioni. Per i Comuni sotto i 5mila abitanti dovrebbero comunque essere possibili gli spostamenti entro i 30 km, ad eccezione del Capoluogo di provincia.

 

Misure più rigorose

"Stiamo facendo fare un approfondimento ai tecnici in modo da abbassare le soglie dell'Rt per accedere in zona rossa o arancione. Misura che incide sul modello della zonizzazione". Così, a quanto si apprende, il ministro per la Salute, Roberto Speranza, in merito alla cosiddetta "ordinanza ponte".

 

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA