Cassa integrazione autonomi

Iscro, come fare domanda bonus Inps autonomi Partita Iva da 800 euro

In arrivo i dettagli per presentare all’Inps la richiesta per il bonus autonomi Partite Iva fino a 800 euro al mese. Domanda telematica entro il 31 ottobre

A breve arriveranno i dettagli sull’Iscro, il bonus Inps per autonomi con Partite Iva fino a 800 euro mensili approvato con la Legge di Bilancio 2021.

 

In particolare, si attende la pubblicazione del decreto del Ministero del Lavoro e le successive disposizioni dell’Inps per sapere come fare domanda per il bonus Iscro e quali requisiti bisogna avere.

 

Bonus Iscro: in arrivo i dettagli del bonus Inps per autonomi

La Legge di Bilancio 2021 ha varato una vera e propria novità sul fronte degli ammortizzatori sociali: la cassa integrazione per autonomi, categoria penalizzata nell’elargizione degli aiuti Covid a causa dell’assenza di misure adeguate a fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

 

Molto è stato fatto e si sta facendo per i lavoratori dipendenti mentre poco è stato fatto per gli autonomi. L’Iscro punta a ridurre questa disparità di trattamento, prevedendo un bonus Inps riservato ai lavoratori autonomi titolari di Partita Iva colpiti dalla crisi Covid.

 

Riconosciuto un bonus per sei mesi, da richiedersi una sola volta nell’arco del triennio 2021-2023, che va dai 250 agli 800 euro al mese sulla base del reddito dichiarato. In particolare, per ricevere l’indennità Iscro bisogna aver dichiarato un reddito non superiore a 8.145 euro e bisogna aver prodotto un reddito, nell’anno precedente la domanda, inferiore al 50% della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei tre 3 anni precedenti.

 

Come verrà finanziata l’Iscro? Previsto un aumento dell’aliquota alla Gestione Separata, pari a 0,26 punti percentuali nel 2021 e a 0,51 punti percentuali per il 2022 e 2023.

 

Iscro: chi può fare domanda per il bonus Inps autonomi. Entro il 31 ottobre 2021

La cassa integrazione per gli autonomi non spetta proprio a tutti i liberi professionisti, esclusi gli autonomi iscritti alle Gestioni private.

 

Possono fare domanda per l’indennità Iscro solo coloro che possiedono questi requisiti:

  • iscrizione alla Gestione Separata;

  • avere la Partita Iva attiva da almeno quattro anni alla data di presentazione della domanda;

  • essere in regola con la contribuzione previdenziale obbligatoria;

  • non essere titolari di trattamento pensionistico diretto né assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie;

  • non essere beneficiari di Reddito di cittadinanza.

 

La domanda va presentata all’Inps in via telematica entro il 31 ottobre di ogni anno, accompagnata da un’autocertificazione dei redditi per gli anni di interesse.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA