Alla ricerca di attaccanti

Calciomercato invernale 2021: ecco il valzer delle punte in Serie A

Dai ritorni romantici a Roma alle giovani scommesse della Juve: il mercato delle punte si scalda nei ultimi giorni di mercato. Asse Verona-Udine, Genoa ok

Gli attaccanti sono indubbiamente i protagonisti di questi ultimi giorni di mercato invernale. Molte sono infatti le squadre alla ricerca di una prima o seconda punta, nella speranza di ribaltare gli scenari in classifica con l’aumento delle reti. 

 

Come detto molti club vogliono aumentare il peso offensivo, affidandolo ad un elemento da acquistare negli ultimissimi giorni di mercato. Durante questa finestra i grandi acquisti non sono permessi o comunque, difficilmente raggiungibili, ma diverse società stanno sfruttando bene le occasioni. 

 

In Serie A si è creato una sorta di limbo, dove tanti elementi vengono contesi da diversi club, creando una vera e propria “lotta al bomber”. Vediamo dunque quali potrebbero essere i numeri nove propensi ad iniziare una nuova avventura.

 

Asse Verona-Udine

Iniziamo dal Verona, che con ogni probabilità preleverà il nove che Juric tanto aspetta. Infatti due giorni fa è stato trovato un accordo di base tra l’Udinese e la società veneta per Lasagna. Una scelta sorprendente se si pensa che il giocatore sia un pupillo dei friulani e girovaghi tra le fila della nazionale. Il Verona cercava disperatamente una punta è l’arrivo dell’ex Carpi sarebbe un colpo da 90. Si parla di una cifra intorno ai 9,5 milioni di euro più bonus in caso si raggiungesse l’Europa League. Nonostante la frenata del D.S Marino prima della partita con l’Inter ieri, la trattativa sembra vicinissima alla conclusione.

 

Ad Udine invece dovrebbe arrivare un sostituto, pronto a rimpiazzare un elemento così importante per Gotti. Il nome più caldo è quello di Llorente: attaccante ormai totalmente fuori dai piani del Napoli, che porterebbe esperienza e goal ai bianconeri. Il suo arrivo però era previsto come attaccante di riserva in vista della cessione di Okaka, che si avvia ad un ritorno in premier. Come nuovo riferimento ci potrebbe essere Pavoletti, che già tre anni fa sfiorò l’arrivo in Friuli, scegliendo all’ultimo la destinazione Cagliari. Per giungere a questi due obiettivi dovranno però prima uscire sia Lasagna che Okaka, per una vera rivoluzione offensiva. 

 

Toro e Benevento: caccia alla seconda punta

Il Torino dopo la partita con il Benevento ha rimesso tutto in discussione. Zaza infatti sembrava procinto ad andare via, salvo poi segnare due reti contro i campani, conquistandosi la fiducia totale del mister che ad oggi lo reputa incedibile. A dover lasciare la squadra sarà dunque probabilmente Bonazzoli, che ha trovato pochissimo spazio e sarebbe pronto ad approdare a Crotone, per l’ennesimo riscatto. Al suo posto i granata stringono per Sanabria, ex Genoa che Nicola conosce bene e che aumenterebbe il peso offensivo

 

A Benevento manca un compagno di reparto accanto a Lapadula, che possa aumentare le rotazioni quasi inesistenti sino ad oggi, a causa dei pochi elementi a disposizione. Eder, ex Samp e Inter è vicino ad approdare in Campania, come nuovo velocista accanto al peruviano. L’accordo per la sua risoluzione con il club cinese è vicino e in settimana raggiungerà nuovamente l’Italia.

 

Roma, il ritorno del faraone.

Ci era andato vicino nella scorsa stagione, risultando poi molto deluso di dover stare ancora lontano dalla capitale. Ora sembra fatta per il ritorno del faraone El Shaarawy nella sua Roma, che lo ritrova a distanza di un anno. Si è svincolato dal suo club, dopo diversi nodi da sciogliere per la rescissione e in settimana svolgerà le visite mediche. Tentenna ancora sui tempi precisi poiché da poco è risultato positivo al Covid-19 , ma l’affare ormai è definito. 

 

Genoa-Parma, attaccanti per la salvezza

Due squadre che stanno affrontando momenti diversi, ma seguendo lo stesso obiettivo: la salvezza. Il Genoa di Ballardini ha già trovato il nuovo elemento da inserire in rosa, ma sta aspettando di vedere lo sviluppo della trattativa con la Juventus per Scammacca. I bianconeri vorrebbero portare il romano nel club come attaccante di riserva. Il giocatore sta decidendo, in virtù anche dello spazio (minore) che troverebbe icon Pirlo. In ogni caso come detto Preziosi si è tutelato, “prenotando” Lammers dell’Atalanta. Il giocatore ha già un accordo per andare in prestito a Genova. 

 

A Parma nonostante sia cambiato l’allenatore i risultati restando deludenti: manca una punta a tutti i costi. Il nome più in voga è da inizio mercato quello di Pinamonti. Il talento dell’Inter è rimasto come quarta punta alla corte di Conte, senza però trovare praticamente mai spazio. Si lavora per un prestito. In più la pazza idea delle ultime ore è di aggiungere anche Kouamé tra i possibili arrivi. La nuova proprietà sta lavorando ad un prestito con obbligo di riscatto, anche se il giocatore ad oggi non sembrerebbe attratto dal progetto dei crociati.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA