Criptovalute in classifica

Criptovalute, quali sono le più diffuse monete digitali dopo Bitcoin

Cresce l’interesse per le criptovalute. Il Bitcoin è il re indiscusso delle monete digitali. Quali sono le altre più diffuse classifica per capitalizzazione

Il rally del Bitcoin ha attirato l’interesse degli investitori sulle criptovalute, monete digitali esistenti già da anni ma che solo ora iniziano a conquistare la fiducia delle persone.  

 

In un periodo di estrema incertezza sui mercati finanziari a causa della pandemia da Coronavirus il Bitcoin ha registrato un vero e proprio balzo in alto, con un massimo storico a 48.400 dollari. Al momento scambia a 47.832 dollari con una capitalizzazione di mercato pari a 891 miliardi di dollari.

 

Tra le monete digitali la più importante è il Bitcoin ma ne esistono molte altre, come Ethereum, Cardano, Tether, Polkadot, Litecoin, Chainlink, Bitcoin Cash, Stellar e Dogecoin. Vediamo la classifica in ordine di capitalizzazione di mercato.

 

Criptovalute: cresce l’interesse durante la pandemia da Coronavirus

Il mondo si sta evolvendo e con esso i sistemi di pagamento digitali, con le criptovalute sempre più in primo piano e con le monete digitali nazionali di Cina, Stati Uniti ed Europa ancora nelle primissime fasi iniziali: la prima sperimentazione sull’Euro digitale partirà entro la fine del secondo semestre 2021.

 

Il Bitcoin è il re indiscusso delle criptovalute ma ce ne sono molte altre chiamate Altcoin che vale la pena conoscere. In ordine di capitalizzazione di mercato dopo il Bitcoin troviamo:

  • Ethereum, valuta nata dalla piattaforma di un programmatore russo di nome Vitalik Buterin. Vale 1.523 dollari e ha una capitalizzazione di mercato pari a 174 miliardi di dollari;

  • Cardano, creata nel 2015 da cinque programmatori uno dei quali padre di Ethereum. Vale poco più di un dollaro, 1,26 per essere precisi, e ha una capitalizzazione di mercato pari a 40 miliardi di dollari;

  • Binance Coin, moneta digitale che consente di fare pagamenti per il trading sulla piattaforma Binance Exchange creata da Chanpeng Zhao. Viene scambiata a 249,43 dollari e ha una capitalizzazione di mercato pari a 38,6 miliardi di dollari;

  • Tether, quarta criptovaluta per capitalizzazione di mercato con 35,2 miliardi di dollari. Tratta a 1 dollaro ed è ancorata al biglietto verde per evitare le forti oscillazioni tipiche delle monete digitali;

  • Polkadot, nota come DOT. Scambia a 34,70 dollari e ha una capitalizzazione pari a 33 miliardi di dollari.

 

Quali sono le altre monete digitali importanti oltre al Bitcoin

Tra le altre valute digitali che meritano di essere menzionate c’è XRP che scambia a 0,43 dollari con una capitalizzazione di mercato pari a 19,7 miliardi di dollari, Litecoin che ha un valore di mercato pari a 11,4 miliardi di dollari con scambi a 171,47 dollari, Chainlink con un capitalizzazione di mercato pari a 10,8 miliardi e una quotazione pari a 26,41 dollari, Stellar con un market cap pari a 9,3 miliardi e scambi pari a 0,42 dollari, Bitcoin Cash con 9,1 miliardi di capitalizzazione e scambi a 488,44 dollari e Dogecoin con 6,4 miliardi di capitalizzazione di mercato e 0,05 dollari come valore di scambio.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA