Sostegni agli stagionali

Bonus stagionali 2021: a chi spetta, come richiederlo e quando arriva

In arrivo un bonus stagionali una tantum da 2400 euro: a chi spetta e come richiederlo. Quando arriva il contributo 2021 lavoratori stagionali Dl Sostegni

Un bonus una tantum è stato varato con il decreto Sostegni a supporto dei lavoratori stagionali che nei primi mesi del 2021 hanno risentito delle chiusure imposte dal governo per arginare il diffondersi del Covid e delle sue varianti altamente contagiose.

 

L’indennità Covid da 2400 euro arriverà automaticamente per coloro che ne hanno già beneficiato in passato mentre per gli altri la domanda va presentata all’Inps entro il 30 aprile 2021.

 

Vediamo cos’è il bonus stagionali 2021, a chi spetta, come richiederlo e quando arriva.

 

Decreto Sostegni vara un bonus lavoratori stagionali una tantum da 2400 euro

Il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, recante “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19”, chiamato decreto Sostegni, ha stanziato 10 miliardi di euro per il lavoro, prevedendo una indennità una tantum in favore di alcune categorie di lavoratori. Tra queste figurano i lavoratori stagionali a cui spetta un bonus di 2400 euro per le chiusure di gennaio, febbraio e marzo 2021, con un contributo mensile pari a 800 euro a fronte dei 1000 elargiti nel 2020.

 

Nel messaggio n°1275 del 25 marzo 2021 l’Inps ha fornito alcune prime informazioni in ordine alle prestazioni, in attesa che siano completati gli approfondimenti e i dettagli tecnici necessari per la pubblicazione della circolare attuativa e per l’adeguamento delle procedure informatiche.

 

L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha elencato tutte le categorie beneficiare dell’indennità una tantum da 2400 euro approvato con il decreto Sostegni, riassumendo le tipologie di lavoratori in:

  • lavoratori stagionali e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti;

  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;

  • lavoratori intermittenti;

  • lavoratori autonomi occasionali;

  • lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;

  • lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;

  • lavoratori dello spettacolo.

 

Bonus stagionali 2021: come e quando presentare la domanda. Quando arriva

Previsto un meccanismo automatico di assegnazione del bonus stagionali 2021 per i lavoratori che hanno già fruito delle indennità in passato grazie al decreto Ristori. Il contributo una tantum di 2400 euro arriverà loro senza la presentazione di una nuova domanda, sarà l’Inps ad occuparsi del pagamento delle nuove indennità sulla base di quelle già erogate nel 2020. I primi bonifici potrebbero arrivare già tra qualche giorno.

 

Coloro che non hanno beneficiato delle indennità del decreto Ristori, invece, dovranno presentare apposita domanda all’Inps entro il 30 aprile 2021, utilizzando i consueti canali messi a disposizione dal sito internet in via autonoma oppure attraverso Caf ed enti di patronato.

 

Il bonus stagionali da 2400 euro verrà erogato in un’unica soluzione, sarà cumulabile solo con l’assegno ordinario di invalidità e non concorrerà alla formazione del reddito.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA