In arrivo il Dpcm

Nuovo Dpcm, dal 16 gennaio: palestre, centri commerciali, ristoranti

Nuovo Dpcm, dal 16 gennaio 2021 chiuse palestre e piscine, centri commerciali, bar e ristoranti, musei, spostamenti zona rossa arancione gialla e bianca

14 gennaio 2021 18:35
Nuovo Dpcm, dal 16 gennaio: palestre, centri commerciali, ristoranti

Con il nuovo Dpcm , che entrerà in vigore dal 16 gennaio 2021, il governo Conte intende introdurre maggiori restrizioni e un nuovo parametro per decidere il meccanismo di entrata nella zona rossa. Oggi la riunione tra Governo e le Regioni per decidere le misure restrittive che saranno contenute nel nuovo Dpcm. 

All'incontro, convocato dal ministro per gli Affari regionali sono presenti anche il ministro della Salute Roberto Speranza e il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri. Nel frattempo è stato approvato dal Consiglio dei ministri il nuovo decreto legge 16 gennaio 2021 con le misure per il contrasto al Covid. Il decreto proroga anche lo stato di emergenza al 30 aprile 2021. Nella zona bianca si entrerà in base ad una serie di condizioni: tre settimane di fila con un'incidenza sotto i 50 casi ogni 100mila abitanti, Rt sotto l'1 e rischio basso.

E cosa prevede il nuovo Dpcm 16 gennaio?  Il ministro Speranza ha fatto una sintesi dei provvedimenti che entreranno in vigore dal 16 gennaio: nuove soglie per l'ingresso nelle fasce, per cui con RT 1 è zona arancione o con un rischio complessivo alto, e con Rt 1.25 è zona rossa, divieto di spostamento tra le regioni anche gialle, con le deroghe già previste, proroga dello stato d'emergenza fino al 30 aprile, limite di due persone per andare a trovare a casa parenti o amici una volta al giorno.

 

Nuovo Dpcm 16 gennaio spostamenti:

Il testo definitivo del decreto legge covid approvato in CdM, prevede il divieto di spostamento tra le regioni sarà in vigore fino al 15 di febbraio e non fino al 5 marzo. Nella bozza che era entrata in Cdm gli spostamenti erano vietati dal 16 gennaio al 5 marzo, anche tra regioni gialle.

 

Musei aperti in zona gialla:

Musei aperti in zona gialla ma solo nei giorni feriali. E' questa l'ipotesi a cui sta lavorando il Governo con il nuovo Dpcm. "Nel Dpcm che chiuderemo oggi - ha detto il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini - proporrò che i musei riaprano nelle zone gialle almeno nei giorni feriali. E' un servizio ai residenti. E' un primo passo, un segnale di riapertura".

 

Zone arancioni in quasi tutta Italia:

Durante la "videoconferenza con i governatori il ministro Speranza ha annunciato il combinato disposto del decreto legge approvato ieri sera e del nuovo Dpcm, che sta per mettere in arancione praticamente tutta l'Italia a partire da domenica con i nuovi parametri". Ad anticiparlo il presidente della Regione Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti a Tg2 Italia su Rai 2. "Non credo che gli italiani possano restare con le loro attività chiuse, chiusi in casa e vedere un Governo che traccheggia nella speranza di trovare 7-8 voti al Senato", commenta.

 

Vaccini Covid:

Ci sarà una piattaforma informativa nazionale, gestita dal commissario straordinario Domenico Arcuri, che aiuterà le Regioni che non dovessero farcela a gestire le operazioni di prenotazione, registrazione e certificazione dei vaccini anti-Covid.

 

Divieto di asporto per i bar:

Il divieto di vendita da asporto per i bar potrebbe essere limitato solo alle bevande e agli alcolici. E' la linea emersa nel corso della riunione tra governo e Regioni dopo che i vari presidenti di Regione hanno chiesto di eliminare il divieto anche per i cibi. Il ministro Boccia, invece, vorrebbe mantenere così la norma.

 

Nuovo Dpcm, dal 16 gennaio: palestre e piscine

Quasi certamente nel nuovo dpcm ci sarà la conferma della chiusura di piscine e palestre. Tuttavia è in corso il confronto tra il ministro dello Sport Spatafora e il Cts per l'elaborazione delle nuove linee guida che consentirebbero la riapertura almeno per le lezioni individuali. Allo studio anche la possibile riapertura nelle nuove "zone bianche" (o verdi) da istituire nei territori del Paese con Rt sotto lo 0,5.

 

Nuovo Dpcm, centri commerciali:

Si va verso la conferma della chiusura dei medi e grandi centri commerciali nei fine settimana.

 

Nuovo dpcm, chiusura alle 18 bar e ristoranti

Sembrerebbe confermata la scelta di mantenere anche nelle regioni gialle la chiusura dei ristoranti e bar alle 18, consentendo dopo questo orario soltanto l'asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio.

 

Deroghe per i Comuni e visite

Nelle regioni a zona arancione dovrebbe essere prevista la deroga per i comuni con massimo di 5.000 abitanti di potersi spostare in un raggio di 30 chilometri e senza andare nei capoluoghi di provincia. Nelle zone rosse il governo sta valutando l’ipotesi di consentire le visite a parenti e amici a due adulti con minori di 14 anni e persone disabili.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA