Strada tracciata

Nuovo Dpcm 16 gennaio e proroga Stato di emergenza, in arrivo

In arrivo il testo del nuovo Dpcm 16 gennaio e il decreto per la proroga dello Stato di emergenza al 30 aprile, nuova stretta e regole terza ondata covid

12 gennaio 2021 13:41
Nuovo Dpcm 16 gennaio e proroga Stato di emergenza, in arrivo

Strada ormai tracciata per il nuovo Dpcm 16 gennaio e a dirlo è direttamente il ministro Francesco Boccia ai presidenti nella riunione della cabina di regia: “Il sistema delle fasce ci ha salvato due volte da un nuovo lockdown, quello che sta succedendo in Europa è sotto gli occhi di tutti». 

 

Per questo motivo che il governo Conte nel Dpcm in vigore dal 16 gennaio, andrà ad introdurre una nuova stretta al fine di evitare la terza ondata covid.

Confermati dunque le regole per la zona rossa, arancione e gialla alle quali andranno ad aggiungersi ulteriori restrizioni. «Il quadro epidemiologico è molto complesso, con l’ultimo monitoraggio siamo tornati ad avere Rt sopra 1, ci aspettiamo che la crescita continui nei prossimi giorni», ha avvertito il ministro della Salute, Roberto Speranza. «Senza le misure che abbiamo adottato nei giorni festivi avremmo avuto una moltiplicazione che avrebbe portato l’epidemia fuori controllo già in questi giorni», ha poi aggiunto. 

 

Il ministro dunque ha anticipato cosa c’è nel nuovo Dpcm: confermati il divieto di spostamento tra le Regioni e i nuovi criteri più stringenti per il passaggio “in arancione provando a lavorare sull’indice di rischio e non su Rt”. Il coprifuoco dalle 22 alle 5 e il divieto di assembramento nonché l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso saranno confermati. Da vedere poi se la richiesta del ministro Franceschini di aprire i musei con ingressi contingentati, come «scelta simbolica» per indicare ai cittadini una luce in fondo al tunnel, venga ammessa nel testo.

 

Dpcm 16 gennaio e decreto proroga Stato di emergenza:

In Parlamento saranno illustrati nuovo Dpcm 16 gennaio con le nuove regole e un decreto legge, che prorogherà lo stato di emergenza al 30 aprile, per meglio gestire, secondo il governo Conte, la campagna vaccinale, le forniture per le strutture sanitarie nonché prorogare lo smart working. Ecco le novità del nuovo Dpcm:

 

Bar divieto di asporto dalle 18:00:

Tra le novità che saranno contenute nel testo del Dpcm 16 gennaio 2021 c'è il divieto di asporto di bevande e cibi per i bar dalle 18. La restrizione verrà introdotta per limitare gli assembramenti nelle piazze. Consentita però la consegna a domicilio.

 

Visite a parenti e amici in due

Potrebbe essere ancora possibile far visita ad amici e parenti ma solo se in due adulti accompagnati dai minori di 14 anni. Ancora da vedere se sarà una raccomandazione o una vera e propria norma.

 

Confini regionali

Il governo Conte va verso la conferma al divieto di spostamento anche tra le regioni che si trovano in fascia gialla. Un modo per «limitare la circolazione del virus impedendo i viaggi che non siano motivati da lavoro, salute e urgenza».

 

Piscine, palestre e sci

Anche con il nuovo Dpcm rimangono chiuse piscine e palestre, ma se l’indice di contagio dovesse scendere, possibili le lezioni individuali. Alcuni impianti da sci potrebbero riaprire in alcune zone con presenze contingentate.

 

Fascia bianca

Ci sarà dunque l'istituzione di un nuovo colore: la zona bianca dove tutto è aperto e con poche regole anti-covid. 

 

Ristori

Il nuovo Dpcm verrà accompagnato dai nuovi ristori per tutte quelle attività che hanno dovuto chiudere a causa delle restrizioni e che hanno perso importanti quote di fatturato. Si va verso il decreto Ristori 5.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA