Fattura regime forfettario professionisti 2019: esempio e modello

«Fattura regime forfettario 2019 professionisti esempio fac simile dicitura cassa previdenziale e gestione separata, istruzioni compilazione imposta bollo»

Fattura regime forfettario professionisti: con l’entrata in vigore delle nuove disposizioni al regime forfetario 2019 introdotte dalla Legge di Bilancio 2019, il regime agevolato è diventato un regime contabile ancora più vantaggioso rispetto allo scorso anno.

 

Ora sono infatti tanti i professionisti che stanno pensando di aprire una nuova attività, e quindi una nuova partita IVA o di passare al regime forfettario e soprattuto che si sentono liberi di guadagnare anche di più, senza avere paura di pagare acconti che superino i ricavi.

 

Ed è per questo motivo che abbiamo voluto scrivere una guida pratica e semplice sulla fattura regime forfettario professionisti in modo che sia facile per tutti, emettere una fattura di acquisto, anche intracomunitaria, secondo le disposizioni di legge aggiornate alle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 e alla flat tax partite IVA 2019.

 

Andiamo quindi a vedere la Fattura regime forfettario 2019 professionisti cos’è e come funziona, istruzioni ed esempio su come si compila e quali sono i dati obbligatori da indicare.

 

Regime forfettario 2019 professionisti: cos’è?

Che cos’è il regime forfetario 2019 professionisti? Il regime forfettario professionisti 2019 è il regime naturale per i titolari di partite IVA professionisti che possiedono i requisiti di accesso, infatti per accedere al regime forfettario 2019 non è richiesto l’esercizio di un’opzione né l’invio di alcuna comunicazione, preventiva o successiva ma solo il rispetto di alcune condizioni, obblighi ed adempimenti che sono comunque molto ridotti rispetto ad un regime ordinario.

 

Per i professionisti che invece avviano un’attività e quindi aprono una nuova partita IVA nel 2019 per avvalersi del regime forfetario, la legge richiede un'apposita

dichiarazione di inizio attività (modello AA9/12) da inviare all’Agenzia delle Entrate, attraverso la quale il contribuente dichiara di presumere la sussistenza dei requisiti regime forfettario per l'anno 2019.

Per chi apre una nuova attività è previsto il regime forfettario 2019 start up e flat tax al 5%.

 

Il regime forfettario, infatti, è riservato a imprenditori, artisti e professionisti in possesso dei nuovi requisiti 2019 sanciti con la cd. Legge di Bilancio 2019, legge di bilancio n. 145/2018, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre, Supplemento ordinario n. 62, che ha previsto nella fattispecie, l’innalzamento della soglia limite di ricavi/compensi a 65.000 euro andando al contempo ad abolire gli ulteriori requisiti di accesso e permanenza nel regime agevolato, quali il costo del personale e quello dei beni strumentali.

 

Tra le modifiche 2019 a favore delle persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni, c’è l’applicazione della flat tax regime forfettario 2019 al 15% ossia un nuovo meccanismo di tassazione che si basa sulla determinazione forfetaria del reddito 2019 a cui si applica un’imposta sostitutiva dell’Irpef e relative addizionali regionale e comunale e dell’IRAP, del 15% e del 5% in caso di start up ed in questo caso si parla di flat tax start up.

 

Prima di vedere la fattura regime forfettario 2019 andiamo a vedere quali sono i nuovi requisiti di accesso al regime agevolato 2019.

 

Regime forfettario 2019 professionisti: requisiti

Quali sono i nuovi requisiti di accesso al regime agevolato per i professionisti?


Regime forfettario 2019 professionisti requisiti: grazie alle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019, dal 1° gennaio, sono cambiati i requisiti di accesso al regime forfettario 2019 per i professionisti rendendoli così ancora più vantaggiosi, in particolare ecco le nuove condizioni che si applicano da quest’anno:

 

- aumentato il limite dei ricavi/compensi a 65.000 euro per accedere al regime forfettario 2019 professionisti: i professionisti che nel corso dell’anno precedente (2019) hanno conseguito ricavi/compensi fino a 65.000 euro possono accedere e permanere nel regime agevolato. Per cui in base a tale novità, dal 1° gennaio 2019, sono aboliti i vecchi limiti differenziati in base all’attività esercitata e quindi al codice Ateco che rimangono in vigore fino al 31 dicembre 2018.

 

- In caso di esercizio contemporaneo di più attività contraddistinte da differenti codici Ateco, va tenuto conto del limite più elevato dei ricavi/compensi relativi alle diverse attività esercitate.

 

- I coefficienti di redditività regime forfettario 2019 in base al codice Ateco rimangono solo per il calcolo Flat tax al 15% o del 5% in caso di regime forfettario 2019 start up professionisti.

 

- abolito il limite di 5.000 euro lordi alle spese per lavoro accessorio, lavoro dipendente, compensi ai collaboratori ivi comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati;

 

- abolito il limite de costi per l’acquisto beni strumentali che era fino a 20mila euro.

 

- abolito il limite a 30.000 euro per i redditi da lavoro dipendente o assimilati.

 

- confermata l’esclusione per i professionisti nel regime forfettario dall'obbligo fattura elettronica 2019.

 

Regime forfettario 2019 professionisti IVA: obblighi ed esonero adempimenti

Visto quindi cos’è e come funziona il regime forfettario 2019 professionisti ed i nuovi requisiti per accedervi, dobbiamo ora vedere quali sono in tema di IVA obblighi e esonero adempimenti, perché anche da questi dipende la fatturazione regime forfettario professionisti.

Esonero adempimenti IVA per i contribuenti professionisti nel regime forfettario:

  • non devono addebitare l’Iva sulle cessioni realizzate;

  • non detraggono l’IVA sugli acquisti;

  • non devono effettuare la liquidazione IVA ed il versamento dell’imposta;

  • non hanno l’obbligo di registrare le fatture emesse, i corrispettivi e gli acquisti;

  • sono sono tenuti alla tenuta e alla conservazione dei registri e documenti;

  • sono esonerati dalla dichiarazione IVA annuale e dallo spesometro. 

Obblighi a fini IVA per i professionisti nel regime forfettario 2019:

  • numerare e conservare le fatture di acquisto e le bollette doganali;

  • conservare le fatture e i documenti di acquisto e le bollette doganali di importazione;

  • certificare i corrispettivi, purché non siano attività esonerate per legge;

  • integrare le fatture per le operazioni in cui risultano debitori di imposta (reverse charge) e versare l’imposta entro il 16 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni

  • cessioni di beni intracomunitari: devono indicare in fattura che l’operazione non costituisce cessione intracomunitaria ai sensi dell’articolo 41, comma 2-bis, del DL 30 agosto1993, n. 331".

  • acquisti di beni intracomunitari: se di importo superiore a 10mila euro, hanno l’obbligo di iscriversi al Vies, integrare la fattura rilasciata dal fornitore intra, versare l’imposta entro il 16 del mese successivo, compilare l’elenco Intrastat.

  • prestazioni di servizi a committente soggetto passivo stabilito in altro Paese Ue: devono emettere fattura senza IVA e compilare l’elenco Intrastat. 

 

Fattura regime forfettario 2019 professionisti esempio dicitura:

La dicitura in fattura per i professionisti titolari di partita IVA nel regime forfettario è molto importante perché è da questa che dipende l’applicazione del regime agevolato e l’accesso quindi all’assoggettamento della flat tax partite IVA 2019 al 15% o al 5% se trattasi di start up.

Esistono diversi esempi di dicitura che i professionisti nel regime forfettario possono utilizzare, una tra queste, aggiornata anche al riferimento normativo della Legge di Bilancio 2019, potrebbe essere la seguente:

Fattura regime forfettario 2019 professionisti esempio dicitura:

“Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro”

  • La dicitura “Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018: serve ad indicare il tipo di regime fiscale cui appartiene il titolare di partita IVA che emette la fattura.

  • La dicitura “Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014" è perché i contribuenti liberi professionisti forfettari non operano la ritenuta d’acconto ai loro committenti e non la subiscono, difatti i ricavi/compensi non sono assoggettati alla ritenuta d’acconto. 

  • La dicitura "Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro”: serve per l'assolvimento del bollo su fatture.

 

Fattura regime forfettario 2019 professionista in gestione separata:

Passiamo ora a vedere qualche esempio fac simile per la fattura regime forfettario emessa da un professionista.

Partiamo dal modello fac simile fattura regime forfettario 2019 professionista in gestione separata che applica la rivalsa INPS al 4%. Tale rivalsa, ricordiamolo, è per i professionisti senza cassa di previdenza tenuti all'iscrizione alla gestione separata Inps che hanno la facoltà di addebitare in fattura al committente, la maggiorazione 4% del compenso.

 

Esempio fattura regime forfettario 2019 professionista in gestione separata INPS:

Paolo Rossi
Viale Roma 70
Roma (RMI)
Codice fiscale: 
Partita IVA:

 

Nome e cognome del cliente\ rag. soc. cliente

Via Nazionale 63, 00100 Roma

Codice fiscale: ________________

Partita IVA: ________________

 

Documento: Fattura    Numero: 8       Data: 10/01/2019

Descrizione prestazione ______________________________________________

Compenso professionale                                                                              € 1000,00

Rivalsa INPS 4%                                                                                                   € 40,00

totale                                                                                                               € 1.040,00

Imposta di bollo                                                                                                     € 2,00

Netto a pagare                                                                                                 € 1.042,00

 

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro.

 

Esempio fac simile fattura regime forfettario 2019 professionisti con Cassa:

Ecco invece un esempio fac simile di fattura regime forfettario 2019 professionisti con Cassa, ad esempio di un medico professionista con cassa ENPAM:

Dottor Paolo Rossi
Viale Roma 70
Roma (RMI)
Codice fiscale: 
Partita IVA:

 

Nome e cognome del cliente\ rag. soc. cliente

Via Nazionale 63, 00100 Roma

Codice fiscale: ________________

Partita IVA: ________________

 

Documento: Fattura    Numero: 5       Data: 20/01/2019

 

Descrizione prestazione ______________________________________________

Compenso professionale                                                                              € 1000,00

Contributo integrativo ENPAM 4%                                                                     € 40,00

totale                                                                                                               € 1.040,00

Imposta di bollo                                                                                                     € 2,00

Netto a pagare                                                                                                 € 1.042,00

 

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro.

 

Fattura regime forfettario 2019 professionisti Enasarco:

Fattura regime forfettario 2019 professionisti Enasarco, ad esempio di un agente di commercio con cassa ENARCO:

Paolo Rossi
Viale Roma 70
Roma (RMI)
Codice fiscale: 
Partita IVA:

 

Nome e cognome del cliente\ rag. soc. cliente

Via Nazionale 63, 00100 Roma

Codice fiscale: ________________

Partita IVA: ________________

 

Documento: Fattura    Numero: 7       Data: 25/01/2019

 

Descrizione prestazione ______________________________________________

Compenso professionale                                                                              € 1000,00

Quota previdenziale Enasarco - 8%                                                                - € 80,00

totale                                                                                                                   € 920,00

Imposta di bollo                                                                                                     € 2,00

Netto a pagare                                                                                                 €  922,00

 

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro.

 

Fattura regime forfettario 2019 professionista:

Fattura regime forfettario 2019 professionista giornalista in INPGI:

Paolo Rossi
Viale Roma 70
Roma (RMI)
Codice fiscale: 
Partita IVA:

 

Nome e cognome del cliente\ rag. soc. cliente

Via Nazionale 63, 00100 Roma

Codice fiscale: ________________

Partita IVA: ________________

 

Documento: Fattura    Numero: 9      Data: 20/01/2019

 

Descrizione prestazione ______________________________________________

Compenso professionale                                                                              €  1000,00

Contributo INPGI 2%                                                                                           € 20,00

totale                                                                                                                 € 1020,00

Imposta di bollo                                                                                                      € 2,00

Netto a pagare                                                                                                 €  1022,00

 

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Loading...