Le misure dal 7 aprile

I colori delle Regioni dopo Pasqua: no alla zona gialla, le ipotesi

Al vaglio del Governo le nuove misure restrittive dal 7 aprile. Il Cts è contrario a un allentamento, ma si valuta di riaprire le scuole anche in zona rossa

La zona gialla? Potrebbe restare un miraggio ancora per qualche settimana.

 

Dopo una Pasqua in zona rossa, le misure restrittive dal 7 aprile in poi potrebbero continuare a sulla linea della “prudenza”, come auspicato dal Cts e dal ministro della Salute Speranza, nonostante i ministri del centrodestra premano per un allentamento delle misure.


Una decisione sul nuovo decreto o Dpcm verrà presa nei prossimi giorni, quando si riunirà il Cts e il premier Draghi convocherà un vertice di maggioranza.

 

Colori Regioni: no alla zona gialla, Italia rossa e arancione

Il premier Draghi è consapevole della stanchezza dei cittadini dopo mesi di restrizioni. Ma nel confronto con il ministro della Salute Speranza e i capi del Cts Silvio Brusaferro e Franco Locatelli dello scorso martedì è emerso come l’andamento dei contagi non permetta di abbassare la guardia. Preoccupano il numero dei decessi, ma anche la situazione delle terapie intensive e delle strutture mediche che, in alcune Regioni, restano oltre la soglia di criticità. 

Il Governo è diviso: l'orientamento degli scienziati, di Speranza, del Pd e dei Cinquestelle è quello del rigore; mentre Matteo Salvini, così come una parte di Forza Italia, vorrebbero invece il ritorno della fascia gialla a partire dal 7 aprile.


L’ipotesi che circola nelle ultime ore è che l’Italia rimanga in zona arancione o in zona rossa anche dopo Pasqua. Mentre Il Messaggero sottolinea che la stretta anti-Covid potrebbe durare fino al 3 maggio, in modo da includere anche il weekend del 1° maggio.

Rimarrebbero quindi il coprifuoco dalle 22 alle 5, il divieto di spostamento tra Regioni, la chiusura di bar, ristoranti, palestre e piscine e dei centri commerciali nel weekend. La riapertura di cinema e teatri, inizialmente prevista per il 27 marzo, potrebbe così slittare ancora.

Scuola, possibile riapertura anche in zona rossa

La scuola riaprirà dopo le vacanze pasquali? Su questo punto la maggioranza sarebbe d’accordo: come già sottolineato dal premier Draghi durante le comunicazioni in Senato in vista del Consiglio Europeo di oggi, “se la situazione lo permette le scuole riapriranno dopo Pasqua”, iniziando dalle primarie e dalla scuola dell’infanzia anche nelle zone rosse.

Una decisione definitiva in merito verrà però presa in base all’evoluzione della curva epidemiologica.

"Il Governo sta lavorando intensamente per far tornare tutti gli studenti nelle aule, al più presto, imprimendo una vigorosa accelerazione al piano vaccinale. Stiamo investendo risorse ed impegno per far rientrare tutti i nostri alunni, quanto prima" ha dichiarato il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA