Superbonus 110% portale unico: cos'è come funziona domanda e documenti

Superbonus 110% come funziona portale unico con linee guida detrazione, elenco lavori ammessi, come fare domanda e tutti i documenti che servono per averlo

10 giugno 2020 07:56
Superbonus 110% portale unico: cos'è come funziona domanda e documenti

Portale unico Superbonus 110%

 

Il Decreto Rilancio ha introdotto una importante novità che servirà a rilanciare il settore edile così fortemente danneggiato dall'emergenza Coronavirus.

 

Stiamo parlando del Superbonus 110%, una maxi detrazione sulle spese sostenute per l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli immobili dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 anche se c'è chi già prevede un allungamento fino al 2022 grazie alle risorse del fondo perduto del Recovery fund.

 

Al fine di abbattere la burocrazia e favorire il Superbonus al 110% per la riqualificazione energetica delle abitazioni il governo sta lavorando ad un Portale unico Superbonus 110%. Ad annunciarlo ieri il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro con queste parole: «Lavoriamo con il Mise, con l’Agenzia delle Entrate, con il Mef per creare un portale unico e spiegare a operatori, tecnici e cittadini come si possono svolgere i lavori, come si può usufruire del superbonus. Lì caricheremo linee guida, circolari e tutti i documenti».

 

Fraccaro - dal convegno online dell’Ance ha poi aggiunto «Superbonus al 110%: case verdi e sicure per città sostenibili» è questo l'obiettivo della maxi detrazione «se entriamo nell’era della transizione energetica, che è l’indirizzo che ci dobbiamo dare se vogliamo crescere come economia, dobbiamo imparare a fare squadra: se ogni singolo attore non fa la sua parte, non ce la faremo». 

 

Superbonus 110% come funziona la nuova maxi detrazione:

Il decreto Rilancio ha previsto un aumento della detrazione fiscale spettante qualora si eseguano determinati interventi di efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli immobili.

 

Come funziona Superbonus al 110%: ci sono solo alcuni interventi che danno diritto al Superbonus 110 e sono:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che devono interessare l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio medesimo, entro un limite di 60 mila euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio (il 'cappotto termico' degli edifici).

  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore, ibridi o geotermici con abbinamento eventuale ai sistemi fotovoltaici (limite di spese a 30 mila euro moltiplicato per le unità immobiliari) simili interventi sugli edifici unifamiliari (terzo tipo) con liminte secco a 30 mila euro.

  • La detrazione al 110% spetta anche per le spese relative a specifici interventi antisismici sugli edifici, sempre che sia contestualmente stipulata una polizza assicurativa a copertura del rischio di eventi calamitosi. Il sismabonus è ammesso non solo nelle zone sismiche 1 e 2, ma anche nella zona 3 che supera i 1.500 comuni di appartenenza.

  • La detrazione o sconto al 110% spetta anche per gli impianti fotovoltaici e accumulatori integrati, se l'installazione dei pannelli avviene insieme agli interventi strutturali elencati sopra; o a queli anti-sismici, ed è subordinata alla cessione in favore del GSE dell’energia non autoconsumata in sito.

  • Per le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, incentivate al 110% ma con l'obbligo di intervento strutturale abbinato.

     

Superbonus 110% infissi, ristrutturazioni, caldaie, facciate, condizionatori:

La novità del Superbonus 110% consente a chi esegue uno degli interventi sopra elencati, estendere la maxi detrazione anche altri bonus edilizi 2020 qualora eseguiti dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, come ad esempio:

Oltre al beneficio del Superbonus, il decreto ha previsto anche la possibilità di optare per lo sconto in fattura immediato o per la cessione del credito. Tale possibilità è stata estesa, dall'articolo 121 del Decreto Rilancio, anche ai "vecchi" bonus ristrutturazione e bonus facciate.

 

Superbonus 110 a chi spetta? Ecco chi può richiederlo:

Secondo quanto previsto dal decreto Rilancio, possono accedere al Superbonus 110

  • condomìni;

  • case unifamiliari se prime case;

  • seconde case se all'interno di un condominio.

  • Istituti autonomi case popolari (IACP) o da enti dalle stesse finalità sociali e che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”;

  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili posseduti e assegnati in godimento ai soci.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA