Il grande calcio

Calcio, FIGC: 50 anni dalla #PartitaDelSecolo, Italia-Germania 1970

50esimo anniversario dell’epico match al Mondiale in Messico e entrato nella storia degli Azzurri. Le iniziative FIGC. Gravina: 'Omaggio all'Italia'.

17 giugno 2020 10:42
Calcio, FIGC: 50 anni dalla #PartitaDelSecolo, Italia-Germania 1970

Caroselli d’auto, bandiere, cori, eccitazione di folle celebravano una partita epica. Quella disputata 50 anni fa da Italia (4 reti) e Germania (3), ricordata come una leggenda straordinaria. Ricorre oggi il cinquantesimo anniversario della semifinale Italia-Germania del Mondiale di Messico ’70, ribattezzata “La Partita del Secolo. Vediamo perché.

 

Una sfida memorabile, ospitata dallo Stadio Azteca di Città del Messico, che resta impressa nei ricordi di milioni di italiani. Una delle pagine più belle della storia degli Azzurri, la cui ampia produzione letteraria e cinematografica hanno alimentato l'immaginario collettivo sia italiano che internazionale.

Italia-Germania è entrata di diritto nell’epica del calcio mondiale ed è parte integrante della cultura del nostro Paese” – così ha dichiarato il Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) Gabriele Gravina. “Al di là delle emozioni legate al risultato del campo, La Partita del Secolo rappresenta la metafora sportiva dell’imprevedibilità, della tenacia e del talento di cui sono capaci gli italiani. Ricordare quella gara, rendendo onore a quegli eroi, è un omaggio all’Italia intera” – ha concluso il leader del calcio italiano.

 

Il programma 2020 della FIGC prevede diverse iniziative, tra cui una serie di eventi che celebreranno #LaPartitaDelSecolo. Tra questi, nella serata del 16 giugno, RAI1 ha messo in onda una puntata speciale di ‘Porta a Porta’, per rievocare la vittoria dello “stivale” sulla formazione tedesca. Oltre a Gravina, hanno partecipato il Commissario tecnico Roberto Mancini e tre protagonisti della grande semifinale: Gianni Rivera, Roberto Boninsegna e Giancarlo De Sisti. Su RAI Radio 1, nel corso del programma Zona Cesarini, sono intervenuti anche altre ‘voci’ care al mondo del calcio e figure istituzionali: Tarcisio Burgnich, Mario Bertini, Karl-Heinz Schnellinger, l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia Viktor Elbling, Gianfelice Facchetti, i giornalisti Riccardo Cucchi ,Birgit Schönau e lo scrittore Nando Dalla Chiesa.

 

Dal 17 giugno, gli amanti del pallone potranno seguire le celebrazioni dal sito della FIGC che, anche grazie alle piattaforme Social, ha creato una grafica con l’iconografia dell’epoca. È una campagna incentrata sull’hashtag #LaPartitaDelSecolo che raccoglie le emozioni non solo di chi è rimasto davanti allo schermo sul canale del match del 1970, ma anche a chi lo ha vissuto nel ricordo dei propri cari. Le proposte ‘digital’ della FIGC includono post e contenuti multimediali speciali su una selezione di calciatori protagonisti della grande kermesse calcistica. A raccontare dettagli e significato della partita è la testimonianza di Matteo Marani, a capo della Fondazione Museo del Calcio. C’è anche un video esclusivo offerto dal figlio del Capitano della Nazionale della storica partita, Giacinto Facchetti. Non manca il coinvolgimento di illustri personaggi del mondo dello sport, dello spettacolo, della musica e della cultura. È a cura di Radio Italia – media partner delle Nazionali di Calcio – il contributo di alcuni big della canzone italiana.

 

Domenica 21 giugno alle 12h30, una delegazione della FIGC, tra cui tre ex-campioni azzurri e il Presidente Gravina, incontreranno l’Ambasciatore del Messico a Roma, Carlos Garcia de Alba, per festeggiare il 50esimo anniversario del Mondiale di Messico ’70. Le celebrazioni per i 110 anni della Nazionale, iniziate il 15 maggio scorso, nell’anniversario dell’esordio con la Francia nel 1910, faranno compagnia agli italiani per tutta l’estate 2020, ripercorrendo molte altre partite del passato che hanno unito generazioni di italiani attorno alla maglia azzurra.

 

Italia-Germania in Messico non è stata una semplice partita di calcio. È stata definita la Partita del Secolo. Con oltre 110 mila spettatori, non è stato soltanto un evento sportivo, ma una notte leggendaria, probabilmente la gara più famosa mai raccontata nell’intera storia del calcio mondiale, ma anche nei teatri, in TV e al cinema con l’omonimo film. La vittoria degli Azzurri ha spinto alcuni fans ad apporre una targa per ricordare il “Partido del siglo” di cui si ricorda il vantaggio italiano con Boninsegna, dopo pochi minuti dal kick-off, il pareggio di Schnellinger a tempo scaduto. E nei supplementari, la partita si trasformò in un mito: vantaggio tedesco con Muller, nuovo pari azzurro con Burgnich, allungo firmato da un goal decisivo di Gigi Riva e nuovo pari della Germania, sempre a firma di Muller. Un minuto dopo, quando sul cronometro ne mancavano dieci sui 120 totali giocati, il destro di Rivera chiuse con successo la grande sfida, portando l’Italia alla finale contro il Brasile.

 

Alcuni giovani dell’epoca, oggi più anziani, hanno commentato che non si assisteva a una festa tanto emozionante e coinvolgente per gli italiani, dopo quella vissuta per la fine della Seconda Guerra Mondiale.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA