Stop al divieto

Spostamenti tra Comuni Natale e Capodanno, sì di Conte che ci ripensa

Conte, Spostamenti a Natale a Capodanno tra Comuni arriva modifica al decreto spostamenti o emendamento nel decreto Ristori, ecco le novità. Ultimissime

11 dicembre 2020 14:35
Spostamenti tra Comuni Natale e Capodanno, sì di Conte che ci ripensa

Spostamenti tra Comuni a Natale a Capodanno, le novità: Conte ha ceduto alle pressioni dei sindaci e dei governatori ed ha fatto un passo indietro riguardo la norma contenuta nel decreto Spostamenti poi confluito nel nuovo Dpmc 3 dicembre.

 

La novità quindi riguarda la possibilità di allentare il divieto di spostamento per il 25 e 26 dicembre e 1 gennaio.

 

Sì agli spostamenti tra Comuni a Natale e Capodanno:

Sebbene nel governo l'ala più rigorista del ministro della Salute Roberto Speranza e del ministro Boccia facciano sentire il loro dissenso ad ogni apertura o allentamento delle misure, il presidente del Consiglio Conte si è ormai convinto: nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno sarà possibile spostarsi al di fuori del proprio Comune.

 

Al fine di evitare che l'intervento si trasformi in un 'liberi tutti' alcuni importanti nodi devono ancora essere sciolti, tra questi se ci sarà un provvedimento di modifica ad hoc per il Dl spostamenti o nel decreto Ristori. Esclusa invece la possibilità di una semplice Faq.

 

La mozione

Intanto la presidente del Senato Elisabetta Casellati ha convocato per lunedì prossimo la conferenza dei capigruppo per far discutere in aula il 16 dicembre la mozione del centrodestra che prevede l’abolizione della norma che prevede il divieto.

 

Spostamenti tra Comuni a Natale, ultime notizie:

Come già anticipato al sì agli spostamenti tra Comuni a Natale e Capodanno mancano ancora i dettagli. Ecco cosa potrebbe cambiare e rimanere:

  • Natale e Capodanno rimane il divieto di spostamento tra Regioni anche se in zona gialla.

  • Sì agli spostamenti tra Comuni: da decidere ancora se lo spostamento sarà concesso tra Comuni che appartengono alla stessa provincia o anche fuori provincia. 

  • superata l'idea di limitare la deroga ai Comuni fino a 5mila abitanti anche per la difficoltà dei controlli. 

  • si discute ancora di allentare la norma solo per il giorno di Natale.

 

Il rientro a casa

Vi ricordiamo che il Dpcm 3 dicembre ha previsto sia il divieto agli spostamenti che la possibilità di far sempre rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, anche nei giorni 25 e 26 dicembre e 1 gennaio. Consentito il ritorno sempre e comunque.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA