Lockdown e riaperture

Cosa si può fare e no a Natale 2020? Dal 24 dicembre al 27

Nuovo decreto Natale cosa si può fare e no il 24, 25, 26, 27, 31 dicembre a 6 gennaio 2021 spostamenti tra Comuni giorni zona rossa e arancione, ultimissime

24 dicembre 2020 13:25
Cosa si può fare e no a Natale 2020? Dal 24 dicembre al 27

Cosa si può fare e no a Natale, Capodanno e alla Befana? In base a quanto previsto dal nuovo decreto Natale del 18 dicembre 2020  sono in vigore le nuove restrizioni per i giorni di festa e prefestivi a partire dal 24 dicembre al 6 gennaio. Disposto quindi un calendario con date e giorni con l'Italia in lockdown e di altri con meno restrinzioni.

 

Ecco quindi cosa si può fare in questi giorni di festa secondo le ultime ipotesi. Intanto oggi è prevista una riunione con le Regioni e poi il CdM, per cui entro stasera o al massimo domani sarà varato il Dpcm.

 

Nuovo decreto Natale 18 dicembre: le misure

Secondo quanto previsto dal Decreto Natale 18 dicembre in vigore dal 19 dicembre al 6 gennaio, ecco quali sono le nuove regole:

  • Lockdown a Natale 2020 zona rossa24, 25, 26, 27, 31 dicembre e 1, 2, 3, 5, 6 gennaio 2021 per cui solo nei giorni festivi e prefestivi, con lo stop alla circolazione anche nel proprio comune e con negozi, ristoranti e bar. 10 giorni di lockdown e un'Italia a zona rossa. In questi giorni:

  • Si può uscire di casa solo per ragioni di lavoro, necessità, salute.

  • È possibile ricevere in casa dalle 5 alle 22  sino a due persone non conviventi che potranno portare con sé i figli minori di 14 anni, i conviventi disabili e quelli non autosufficienti.

  • Consentita attività motoria nei pressi della propria abitazione e quella all’aperto in forma individuale.

  • Chiusi gli esercizi commerciali, i centri estetici, ristoranti e bar tranne per asporto e domicilio.

  • Restano aperti supermercati, edicole, farmacie, negozi di prima necessità, barbieri, edicole, parrucchieri.

 

Zona arancione nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio.

  • E' possibile spostarsi all’interno del proprio comune di residenza senza giustificare il motivo.

  • Consentiti gli spostamenti tra comuni fino a 5000 abitanti fino a un raggio di 30 km, ma non ci si può spostare nei capoluoghi di provincia.

  • Chiusi bar e ristoranti tranne che per asporto e domicilio.

  • Esercizi commerciali aperti fino alle 21.

 

Cosa si può fare a Natale?

Nei giorni festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e 1°, 2, 3, 5 e 6 gennaio)

  • sarà possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, anche verso altri Comuni, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono;

Nei giorni 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio

  • sarà possibile spostarsi liberamente, fra le 5.00 e le 22.00, all’interno del proprio Comune: conseguentemente sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali. Negli stessi giorni sarà possibile anche, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, in un Comune diverso dal proprio, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Sempre nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio,

  • sarà possibile, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: conseguentemente, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali.

 

Decreto Natale 2020: cosa si può fare e no? Il calendario:

Ecco com'è il calendario zona rossa e arancione nel periodo natalizio: giorni e da

 

Dal 21 dicembre STOP SPOSTAMENTI TRA REGIONI:

  • Da lunedì 21 dicembre scatta in tutta Italia il blocco della mobilità tra Regioni: ci si potrà spostare da una regione all’altra solo con autocertificazione e solo per motivi di lavoro, necessità o urgenza. Sempre possibile tornare alla propria residenza, domicilio o abitazione e ricongiungersi anche con il partner che lavora in un’altra città. Chi intende spostarsi in una seconda casa all’interno della propria regione potrà farlo.

  • Con tutte le regioni italiane in giallo fatta eccezione dell’Abruzzo, il 21, 22 e 23 dicembre saranno gli ultimi tre giorni per lo shopping natalizio, i negozi saranno aperti fino alle 21 con orario continuato. Ultimi 3 giorni anche per poter andare al ristorante a pranzo e al bar che poi dovranno chiudere alle 18. 

  • Coprifuoco dalle 22.

 

Dal 24 dicembre al 27 dicembre LOCKDOWN:

  • Parte l'Italia in zona rossa: chiusi dunque i negozi, bar e ristoranti. Aperti, con gli orari soliti dei giorni festivi, solo gli alimentari, le farmacie, i tabacchi, edicole e librerie.

  • Vietati tutti gli spostamenti anche all’interno del proprio comune se non per motivi di necessità, lavoro o urgenza, serve l'autocertificazione coronavirus

  • è possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, anche verso altri Comuni, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono;

  • Si potrà uscire per andare a Messa;

  • È possibile ricevere in casa dalle 5 alle 22  sino a due persone non conviventi che potranno portare con sé i figli minori di 14 anni, i conviventi disabili e quelli non autosufficienti.

  • Consentita l'attività sportiva o motoria;

 

Dal 28 al 30 dicembre e 4 gennaio: ZONA ARANCIONE

  • Riapertura negozi;

  • Coprifuoco alle 22;

  • E' possibile spostarsi all’interno del proprio comune di residenza senza giustificare il motivo.

  • è possibile, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: conseguentemente, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali.

  • Chiusi bar e ristoranti tranne che per asporto e domicilio.

  • Esercizi commerciali aperti fino alle 21.

 

Dal 31 dicembre al 6 gennaio 2021, LOCKDOWN:

  • Blocco totale degli spostamenti tra Regioni e anche all’interno dei Comuni. Si potrà uscire solo con autocertificazione.

  • Negozi chiusi fatta eccezione per i generi di prima necessità.

 

Dal 7 gennaio 2021: SI RIAPRE

  • l'Italia riapre con i negozi, ristoranti e bar;

  • Coprifuoco alle 22;

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA