La stagione dei saldi

Saldi invernali 2021: date calendario Regione per Regione

Calendario saldi 2021 quando iniziano e finiscono date Regione per Regione Lombardia, Lazio, Toscana, Liguria, Marche, Abruzzo, Campania, Calabria, Piemonte

3 gennaio 2021 09:34
Saldi invernali 2021: date calendario Regione per Regione

Saldi invernali 2021, al via da ieri la stagione invernali dei saldi nelle varie Regioni d'Italia. Secondo le stime dell'Ufficio Studi Confcommercio quest'anno, a causa della pandemia, si spenderà 1 miliardo in meno rispetto allo scorso anno.

 

Inoltre il fatto che i saldi 2021 siano iniziati in piena zona rossa, in vigore in tutta Italia fino al 6 gennaio ad esclusione del 4 gennaio che è arancione, è un particolare da non sottovalutare. Valle d'Aosta, Molise e Basilicata sono le regione in cui i saldi inverno sono iniziati, poi dal 4 gennaio partiranno anche in Abruzzo e Calabria, il 5 in Sardegna e Campania, e poi via via tutte le altre regioni.

 

Calendario saldi invernali 2021:

Ecco di seguito il calendario saldi invernali 2021 Regione per Regione:

 

Sabato 2 gennaio 2021:

  • Basilicata (no promozioni nei 30 giorni precedenti)

  • Molise (sì a promozioni anche nel periodo precedente)

  • Valle d’Aosta (no promozioni nei 30 giorni precedente).

 

Lunedì 4 gennaio 2021:

  • Abruzzo (può effettuare promozioni anche nel periodo precedente)

  • Calabria (no promozioni nei 15 giorni precedente).

 

Martedì 5 gennaio 2021:

  • Campania (unica Regione ancora in attesa di conferma, può effettuare promozioni anche nel periodo precedente)

  • Sardegna (no promozioni nei 30 giorni antecedenti e quindi dal 6 dicembre).

 

Giovedì 7 gennaio 2021:

  • Friuli Venezia Giulia (può effettuare promozioni anche nel periodo precedente)

  • Lombardia (può effettuare promozioni anche nel periodo precedente)

  • Piemonte (può effettuare promozioni anche nel periodo precedente)

  • Puglia (no promozioni nei 30 giorni precedenti)

  • Sicilia (può effettuare promozioni fino al 31 dicembre 2020).

 

Sabato 9 gennaio 2021:

  • Umbria (con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente).

 

Martedì 12 gennaio 2021:

  • Lazio (con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente).

 

Sabato 16 gennaio 2021

  • Marche (con possibilità di effettuare promozioni dal 1° dicembre fino al 14 gennaio 2021)

  • Provincia autonoma di Bolzano (maggior parte dei Comuni dell’Alto Adige con eccezione dei Comuni turistici, con divieto di effettuare promozioni nel mese di dicembre e 20 giorni prima dell’avvio dei saldi).

 

Venerdì 29 gennaio 2021

  • Liguria (con divieto di effettuare promozioni a dicembre e nel periodo antecedente).

 

Sabato 30 gennaio 2021

  • Emilia Romagna (con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente)

  • Toscana (con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente)

  • Veneto (con possibilità di effettuare promozioni anche nel periodo antecedente).

 

Sabato 13 febbraio 2021

  • Provincia autonoma di Bolzano (Comuni turistici, con divieto di effettuare promozioni nel mese di dicembre e 20 giorni prima dell’avvio dei saldi).
    I Comuni turistici sono:
    Distretto di Bolzano, Oltradige e Bassa Atesina Bolzano: Tires, Castelrotto, Renon, Ortisei, S. Cristina, Selva Gardena.
    Distretto Val Venosta: Stelvio, Maso Corto, Resia, San Valentino alla Muta.
    Distretto Val Pusteria: Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara.Dal 9 gennaio al 6 febbraio 2021
    Eccezione per: Brunico, Perca, Valdaora, Rasun Anterselva, Monguelfo-Tesido, Valle di Casies, Braies, Villabassa, Dobbiaco, San Candido, San Lorenzo di Sebato, Falzes, Chienes, Terento, Gais, Selva dei Molini, Valle Aurina, Predoi, Campo Tures, Sesto.

Saldi liberi:

  • Provincia autonoma di Trento (i saldi sono liberi).

 

Saldi invernali consigli pratici:

Saldi invernali 2020 consigli pratici per gli sconti: Molte donne lo sanno, non sempre i saldi sono “veri saldi”, perché la truffa e gli imbrogli sono a portata di negozio, senza escludere i negozi online.

 

Quindi se vogliamo approfittare davvero di questo periodo felice di acquisti e di risparmio del 20, 30% fino al 50% e 70% sul prezzo di listino, per cui attenzione a:

 

1) a quello che stiamo per comprare;

 

2) leggere il cartellino presente sull’abito. In particolare, dobbiamo verificare che sul cartellino applicato alla merce si bene visibile il prezzo originario, la percentuale di saldo applicato e il prezzo finale scontato. Se vuoi stare ancora più tranquilla, effettua un giretto per negozi, prima dell’apertura dei saldi, in questo modo terrai d’occhio i prezzi, gli sconti applicati e saprai già cosa comprarti in saldo!

 

3) prima di acquistare una qualsiasi merce in saldo, chiedi al negoziante, se è possibile restituire la merce in saldo ed entro quanto tempo va effettuato l’eventuale cambio.

 Il consiglio quindi è quello di buttare lo scontrino fiscale della merce che hai acquistato, ma conservarlo accuratamente fino a quando non sari sicura di ciò che hai comprato o regalato.

 

Ad ogni modo, onde evitare spiacevoli ripensamenti dell’ultimo minuto, per i tuoi acquisti in saldo, fatti accompagnare da un'amica, una collega o da tua figlia, sicuramente sarà quella più oggettiva, in questo modo sarai ancora più sicura del tuo acquisto non rischierai di doverlo cambiare in seguito.

Ricordati infatti, che cambiare la merce in saldo potrebbe risultare difficile, perché molti negozianti fanno cambiare la merce solo con lo stesso modello, taglia o colore.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA