Ritratti sportivi

Neymar: età, carriera e biografia, vita privata e il figlio Davi Lucca

Chi è Neymar dagli inizi al Santos fino al sogno Barcellona. I litigi con Messi e Cavani. La nascita del figlio e le numerose relazioni del Re di Parigi

20 novembre 2020 14:01
Neymar: età, carriera e biografia, vita privata e il figlio Davi Lucca

Dai paragoni con Pelé ai mille infortuni che hanno rallentato la sua carriera. Una vita da predestinato incompiuta, sfortunato forse nell'avere sempre qualcuno che si prendesse il palco al posto suo.

 

L'amore per il Barcellona perso per un'arroganza ingestibile, la Champions League sfiorata dopo la pandemia e la forza trasmessa dal figlio. Ecco chi è Neymar Jr.

 

L'infanzia di Neymar

Neymar da Silva Santos Jùnior nasce il 5 febbraio del 1992 in Brasile. La sua città è  vicina a San Paolo, Mogi das Cruzesae. A pochi mesi dalla sua nascita ha rischiato la vita in un incidente stradale.

 

I suoi genitori, Neymar Santos e Nadine Santos, hanno sempre descritto quella sopravvivenza come un segno della protezione di Dio per  il figlio che sarebbe stato un predestinato. Cresce in un ambiente molto povero, lavora con il padre dopo la scuola e per molti anni non ha avuto neanche l'elettricità a casa, vivendo così al buio.

 

Il ragazzo però aveva il sogno di fare lo sportivo, inizia con il basket e poi giocando con i suoi amici capisce che il calcio era la sua vita.


La carriera di Neymar Jr

Inizia nella  squadra della sua città, che tra l’altro era una delle più forti del Paese: Il Santos. Gioca un paio di anni con le giovanili, ma il suo talento è impressionante e a diciassette anni esordisce in prima squadra, il 17 marzo 2009. Alla sua seconda presenza riesce a trovare anche il primo di numerosi goal. Al secondo anno riesce a conquistare il primo trofeo con i brasiliani, la coppa del Brasile, in finale contro il Victoria. Neymar è determinante sia in mezzo al campo con i suoi movimenti veloci sia in zona goal dove si dimostra un cecchino, divenendo anche capocannoniere.

 

Vince il Paulista per tre anni di fila, portando Los Peixe a raggiungere grandi traguardi. La gente inizia ad innamorarsi di lui, in Europa ne parlano tanto è viene addirittura premiato con Il Premio Puskas nel 2011, per una splendida rete contro il Flamengo. Il suo legame con il Santos mette un grande dubbio ai tifosi: dopo tanti anni finalmente è nato il nuovo Pelé? Un erede di questo secolo.

Nel 2013 arriva l'importante chiamata dal continente europeo. La più grande squadra di quei tempi lo acquista per 57 milioni di euro, con un contratto da sette milioni l’anno. Il Barcellona di Messi,  che si apprestava a creare uno dei tridenti più forti della storia: Pulga, il brasiliano e Luis Suarez. Il trio sud americano che farà le fortune degli spagnoli. 

 

La prima rete arriva nella sfida di Supercoppa Spagnola con l’Atletico Madrid, di nuovo alla sua seconda presenza, come con il Santos. Gli anni in Catalogna saranno gloriosi per il team e per il giocatore stesso, che si afferma un vero e proprio top player mondiale. Il primo anno non regala particolari emozioni, sfiorarono tutti i trofei senza raggiungerne nessuno. Però Il 2015 fu storico, con la cinquina di vittorie composte da Champions League, in una finale che termina 3-1 ai danni della Juventus, con goal del brasiliano. Poi la vittoria del Campionato, Coppa del Rey, Mondiale per club e Supercoppa Spagnola. Una squadra imbattibile.

 

Vinsero anche i due campionati successivi, affermandosi per anni come miglior squadra del Pianeta. Ma come spesso accade, quando si vince troppo si cercano altre motivazioni. Neymar inizia ad avere dei problemi con la società e alcuni suoi compagni in particolare, Messi, il fulcro blaugrana. Un Dio in quello spogliatoi che poteva decidere chi facesse o meno parte della squadra. L’ex Santos è arrogante, ha un carattere difficile e vuole essere lui la stella di quel mondo. Il confronto con Messi è iniziato durante la consegna del Pallone d’Oro nel 2017. L’argentino vinse e Neymar polemizzò in un'intervista, non concordando con il suo terzo posto sul podio. 

 

Neymar e Parigi da protagonista

È l’estate del 2017,  agli inizi di agosto, arriva l’affare più costoso della storia del calcio. Neymar Jr si traferisce a Parigi per una somma pari a 222 milioni di euro. 

La città è in delirio per il suo arrivo. La Tour Eiffel viene illuminata con la sua sagoma. La speranza per il Paris-Saint-Germain, che da anni si rivelava molto altalenante, era di iniziare  a vincere trofei anche in Europa. 

 

Siglerà la sua prima rete al Guingamp all’esordio in Ligue 1, iniziando un percorso molto prolifico in quel di Parigi. Onnipresente nel gioco dei parigini, non sta simpatico a tutti i compagni. Il suo atteggiamento non viene gradito da Edinson Cavani, cui non piace l’insistenza del brasiliano nel tirare rigori. Dopo che l’ex Napoli era da sempre il rigorista della squadra. 

 

Nonostante un infortunio di tre mesi riuscirà a segnare 28 goal in 30 partite, con la vittoria di tutti i trofei nazionali. La squadra non riesce a fare progressi nelle Coppe europee seppur avendo Neymar e Kylian Mbappé nella stessa squadra. Viene criticato più volte per la sua nuova attitudine sul terreno di gioco, in cui si mostra spesso scorretto e con poco senso della coesione di squadra. È un giocatore che convive solo con se stesso, un esibizionista. I tifosi iniziano a lamentarsi per i numerosi infortuni che subisce, nonostante metta a segno altri 23 reti nella seconda stagione. 

 

Inizia a titubare, ci sono tante voci che lo riporterebbero in Spagna, nel suo Barcellona. I malumori di Messi portano la squadra di Bartomeu a considerare l’idea di sostituirlo con l’ex stella del Camp Nou. Il prezzo però rimane sempre troppo elevato e proseguirà dunque la sua carriera in Francia nonostante non fosse totalmente felice. Consoliderà il primato in Ligue 1, vincendone altre tre. Nel 2020, dopo il periodo di pausa a causa Covid, il PSG riesce a raggiungere la finale di Champions League, perdendo 1-0. Lacrime per Neymar che poteva ritornare, dopo un grande periodo di crisi con i tifosi, ad essere il Re di Parigi.


Vita privata Neymar: figlio e fidanzata

La vita privata di Neymar è sempre stato al centro di molti gossip. Ha avuto diverse relazioni, spesso segrete. Le più memorabili sono state con l’attrice e la modella brasiliana Bruna Marquezine e a Caroline Dantas, con la quale ha avuto anche un figlio nel 2011 di nome Davi Lucca. La loro relazione è ufficialmente finita anche se i due si continuani a vedere per il figlio, o così pare sia il motivo...

 

Neymar Jr età, altezza, soprannome, genitori, data di nascita

  • Neymar Nome completo: Neymar da Silva Santos Júnio

  • Neymar età: 28 anni;

  • Neymar altezza 175 cm;

  • Neymar Soprannome: O'Ney;

  • Neymar Nato il: 5/02/1992;

  • Neymar Genitori: Neymar Santos e Narine Santos

  • Neymar Sorella: Raffaella Santos

  • Neymar Figlio: Lucca Santos

  • Neymar Instagram: @neymarjr

  •  Neymar Serie: Ha partecipato a due puntate de "La Casa de papel" (terza stagione)

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA