Italia a colori

Decreto 5 gennaio in GU: zona gialla 7- 8 gennaio e arancione 9-10

Nuovo decreto ponte cosa prevede il testo: 6 gennaio zona rossa, 7 e 8 zona gialla rinforzata, 9 e 10 zona arancione, 10-15 gennaio colori delle Regioni

6 gennaio 2021 13:18
Decreto 5 gennaio in GU: zona gialla 7- 8 gennaio e arancione 9-10

Firmato ieri sera dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il cd. decreto ponte, ovvero, il decreto legge con le nuove misure anti-covid approvate dal consiglio dei ministri di lunedì notte ed in vigore fino al 15 gennaio, data di scadenza del precedente Dpcm. Per cui decreto legge fino al 15 gennaio e poi ci sarà un nuovo Dpcm 16 gennaio che deciderà anche la proroga dello stato di emergenza fino al 31 luglio 2021.

 

Decreto ponte in Gazzetta Ufficiale:

Il nuovo decreto legge con le misure anti-covid cd. decreto ponte per i giorni dal 7 al 15 gennaio è stato firmato ieri sera dal presidente Mattarella ed è già stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Entra in vigore da oggi 6 gennaio fino al 15 gennaio. Entro poi il 15 arriverà un nuovo Dpcm.

 

Zona rossa, arancione e gialla: le novità

Il nuovo decreto ponte prevede una serie di regole fino al 15 gennaio anche se quello che succederà dall'11 gennaio e fino al 15 gennaio dipenderà sia dai dati della pandemia che arriveranno venerdì 8 gennaio dai quali dipenderanno i colori (rosso, arancione e giallo) da assegnare alle regioni e alle disposizioni del ministro della Salute Speranza. 

Ricordiamo, infatti, che i parametri di valutazione cambieranno in senso più restrittivo:

  • da giallo ad arancione servirà ora un indice di contagio Rt di 1 (prima era 1,25);

  • e per la zona rossa Rt a 1,25 e non più a 1,50.

 

Decreto 5 gennaio, cosa prevede fino al 15 gennaio:

Oggi 6 gennaio, giorno dell'Epifania, Italia ZONA ROSSA: con divieto di spostamento se non per motivi di necessità, salute e lavoro, per ricongiungimenti familiari o per fare visita ad amici o parenti una sola volta al giorno, con autocertificazione. Previste tutte le altre disposizioni del massimo livello di contenimento che abbiamo imparato a conoscere in questi 10 mesi.

 

Giovedi 7 e venerdi 8 gennaio ZONA GIALLA: l'Italia torna in giallo ma "rinforzato" con divieto di spostamento tra regioni, salvo i casi rientrati nell'autocertificazione. Ci si potrà muovere all'interno della propria regione. Il coprifuoco rimane sempre dalle 22 alle 5 di mattina. Bar e ristoranti aperti fino alle ore 18, poi solo asporto fino alle 22 e consegna a casa. Negozi aperti fino alle 20, aperti anche i centri commerciali. 

 

Sabato 9 e domenica 10 l'Italia ZONA ARANCIONE: l'orientamento del governo è quello di fissare la fascia arancione in tutta Italia ogni weekend. Per cui non ci si potrà spostare dalla regione e dal comune, fatta eccezione per: comuni con meno di 5 mila abitanti (in un raggio di 30 chilometri), sempre con autocertificazione. Bar e ristoranti aperti solo per asporto (fino alle 22) e consegna a domicilio. Negozi aperti mentre i centri commerciali rimarranno chiusi.

 

Da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio regole in base al colore di ogni singola REGIONE: l'Italia torna al meccanismo delle fasce di colore, sulla base dei dati pandemici che arriveranno l''8 gennaio. In ogni caso ci sarà il divieto agli spostamenti tra regioni, anche gialle mentre nelle zone rosse, ci sarà sempre la deroga agli spostamenti per due persone per andare a trovare amici o familiari ma con la limitazione al comune e non più alla regione come avvenuto fino ad oggi durante le feste natalizie.  

 

Con il nuovo Dpcm 16 dicembre si decideranno poi le nuove regole in base all'andamento dei contagi e sarà confermato lo stato di emergenza fino al 31 luglio 2021, dunque per altri 6 mesi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA