La nomina

Bankitalia, Luigi Federico Signorini è il nuovo Direttore generale

Il Consiglio Superiore della Banca d’Italia, in seduta straordinaria e su proposta del Governatore Visco, ha ufficializzato la nomina di Signorini

Luigi Federico Signorini è il nuovo Direttore Generale della Banca d’Italia.

Prenderà il posto di Daniele Franco, ora ministro dell’Economia e delle Finanze del Governo Draghi.

Il Consiglio superiore, in seduta straordinaria, ha quindi deciso di assegnare l'incarico a Signorini, già Vice direttore Generale.


Come sottolineato da Bankitalia in una nota, la nomina deve essere approvata con decreto del Presidente della Repubblica, promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, sentito il Consiglio dei ministri.

 

Luigi Federico Signorini: carriera e biografia

Luigi Federico Signorini, 65 anni, è nato a Firenze il 20 ottobre del 1955.
Ha studiato presso l’Università di Firenze, dove si è laureato in Economia nel 1979, e anche alla Harvard University, con una borsa Mortara della Banca d'Italia.
Negli anni compresi tra il 1975 e il 1982 svolge diverse attività, come il giornalista, l'insegnante, il consulente legislativo.
Nel 1982 arriva in Bankitalia, nel Servizio Studi; tra il 1986 e il 1995 torna a Firenze, presso il Nucleo regionale di ricerca economica della Banca.


Tra il 1994 e il 1996 collabora con l’allora Presidente del Consiglio, Lamberto Dini, in veste di consulente e speechwriter.
Nel 1995 è è di nuovo al Servizio Studi, in qualità di coordinatore dei Nuclei regionali di ricerca e dirigente del Settore Reale. Nel 1998 viene nominato capo della Direzione Statistica del Servizio Studi mentre quasi 10 anni dopo, nel 2007, diventa il titolare del Servizio Statistiche economiche e finanziarie.


Dal 1998 al 2008 è anche membro del Comitato statistico della Banca centrale europea, del Comitato per le statistiche monetarie, bancarie e della bilancia dei pagamenti dell'Unione europea, ma anche di altri organismi statistici internazionali.

Nel 2008 Signorini passa alla vigilanza bancaria e finanziaria; l’anno successivo è alla guida del servizio Supervisione sui gruppi bancari.


Per circa un anno, tra il 2012 e il 2013, è Funzionario generale preposto all'Area Vigilanza bancaria e finanziaria.
Dall’11 febbraio 2013 ricopre la carica di Membro del Direttorio e Vice Direttore Generale della Banca d'Italia, successivamente riconfermato nel 2019. È inoltre membro del direttorio integrato dell’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), del Comitato di Basilea e del Board of Supervisors dell'Autorità bancaria europea.


Signorini può quindi vantare una lunga esperienza in Bankitalia: ha fatto tutto il suo percorso in via Nazionale ed è un esperto in finanza pubblica.
Tra i suoi lavori, anche un libro sull'economia italiana, realizzato proprio con Ignazio Visco.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA