Il debutto

Sanremo 2021 scaletta cantanti in ordine di uscita, Ibra e Matilda

Scaletta Sanremo 2021, ecco l’elenco dei 13 cantanti in ordine di uscita stasera 2 marzo prima Serata del Festival, Matilda De Angelis e Zladan Ibrahimovic

Sanremo 2021, tra poche ore si accenderanno le luci del teatro Ariston per il primo Festival senza pubblico ma con tanta musica italiana. Da poco è stata diffusa la scaletta dei 13 cantanti big con l'ordine di uscita che si esibiranno nella prima serata della 71esima edizione del Festival e nella presentazione della prima puntata, Amadeus ha assicurato che il Festival ricorderà la scomparsa del dj Coccoluto morto oggi all’età di 59 anni: “Ricorderemo Claudio Coccoluto sul palco, era un ragazzo giovane andato via troppo presto" ha detto il presentatore.

Intanto i 13 cantanti big in gara stasera, prima puntata del 2 marzo, si stanno preparando, la co-conduttrice Matilda De Angelis e Zladan Ibrahimovic hanno parlato delle loro emozioni prima di salire sul grande palco dell’Ariston.

 

Sanremo 2021 scaletta cantanti in ordine di uscita:

Scaletta Sanremo 2021: ecco i 13 cantanti in ordine di uscita della prima serata del Festival di Sanremo 2021:

 

Chi vota stasera al Festival di Sanremo:

La votazione di stasera e quella di domani - con gli altri 13 cantanti big in gara - sarà quella della giuria demoscopica e a fine serata ci sarà la prima classifica provvisoria.

 

Matilda De Angelis a Sanremo:

"Sono super contenta, super emozionata, quando ho visto il palco mi sono messa a piangere, nemmeno di fronte a Nicole Kidman", ha detto l'attrice Matilda De Angelis, co-conduttrice della prima serata del festival di Sanremo al fianco di Amadeus e Fiorello. "E' un palco magico che tira fuori il meglio e il peggio di tutti", ha detto l'attrice di 'Undoing' con Nicole Kidman e Hugh Grant. "E' un Festival strano e speriamo unico nel suo genere, perché non so se ci auguriamo un altro festival così", ha concluso l'attrice.

 

Ibra a Sanremo 2021

"Quando Amadeus mi ha chiamato, ho detto subito si. Adesso siamo stessa squadra. È più facile fare gol che stare sul palco dell'Ariston, questo non è il mio mondo. Ma sono in buone mani, con Fiorello e Amadeus. E se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è mio lavoro, se invece faccio bene, ancora meglio, così ho un altro lavoro che posso fare dopo il calcio", ha detto Ibrahimovic alla presentazione.

 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA